Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Rubriche

Le interviste di Fausta Genziana Le Piane

Parliamo del quindicinale “Kenavò” o…di Fausta Genziana Le Piane?
Articolo dell'Ing. Tommaso Maria Patti
 
Chi conosce Fausta Genziana Le Piane capisce ed apprezza subito “Kenavò”. Chi legge “Kenavò” può farsi facilmente un’idea di Fausta. Fausta è cultura, comunicazione, poesia, cosmopolitismo e tante altre cose…. e in “Kenavò” - Notizie da Casa Duir, rivista bimestrale curata personalmente ed amorevolmente da lei, potete ritrovarcele tutte. Si tratta di una rivista giovane, fresca e leggera nello spirito, ma adulta nei contenuti, carica di calore umano, di peso culturale non banale. E la cultura potete trovarla in una poesia, nel disegno di un bambino, in un’oliva… dovunque l’ha riconosciuta l’occhio esperto della nostra Fausta.
Fausta comunica artisticamente in molti modi, tutti ricchi di intrigante creatività: con le sue poesie, con i racconti, con la pubblicazione di libri, col suo sito, con la posta elettronica (avete provato mai a scriverle su temi culturali?), con articoli scritti su note riviste specializzate, con i suoi collage, perfino con i suoi manicaretti che rivelano lo spessore culturale che può annidarsi anche nell’arte culinaria. Fausta ama la natura, gli alberi, gli uccelli, le piante, i prodotti della terra utilizzati in cucina…. Lei, ad esempio, si dedica all’olio e ne fa oggetto di amore, di approfondimento culturale, di poesia. Fatevi mostrare le deliziose bottigliette che confeziona lei stessa, decorandole artisticamente in modo semplice, ma… poetico. Anzi acquistatene pure, per regalarle agli amici, per assaggiarne il prezioso contenuto: l’olio della Sabina, frutto splendido di una cultura millenaria. Le bottigliette d’olio sono impreziosite da etichette che riproducono versi di poeti quali Francesco Dell’Apa (Haiku), Raimondo Venturiello, Maria Racioppi, Pina Majone Mauro, Anna Manna, Gabriella Quattrini, Iole Chessa Olivares, Dante Maffia, Ernestina Fracassi, Anna Maria Scarlatti, Alessandra Orlandini, Italo Evangelisti e Paolo Ruffilli, oltre che un disegno di Adriana Centi. Ma gli strumenti di comunicazione artistica a Fausta non bastano mai. Ed ecco, allora, che ha creato “Kenavò”, a propria immagine e somiglianza. Se, conoscendo Fausta, vi trovaste fra le mani un numero anonimo della rivista, non potreste in nessun caso avere dubbi sull’autore.
Fausta incontra! Incontra emozioni e le riversa con naturalezza nella rivista. Incontra artisti e ve li propone, luoghi e li descrive per voi, gusti e ve li fa condividere, talenti e ve li regala a piene mani; incontra pure il mondo, Fausta, e l’amore per la cultura francese, che genera frequenti riferimenti, ne è una prova. La sede di questi incontri, il castello di cui è regina incontrastata in termini culturali, magici e fantastici al tempo stesso, è “Casa Duir”. Idealmente un angolo di terra celtica trapiantato in Sabina, per la precisione in una bellissima campagna nei pressi di Casperia. E già! Perché se la Sabina è il luogo reale, amato intensamente dall’autrice e vissuto con spirito bucolico, oltre che come rifugio per ogni fuga da Roma, il mondo celtico rappresenta la dimensione ideale di riferimento, l’insieme di suggestioni che trasfigurando ogni cosa la rendono elemento d’arte e di poesia, la cifra un po’ esotica di cui si nutre il bisogno di magia, come ricerca spesso, come manifestazione talvolta. E Fausta ci riesce benissimo ad essere magica! Celtiche sono le parole Kenavò e Demat che, esprimendo saluti, richiamano ancora il già citato concetto di comunicazione, che per l’autrice è importante quasi quanto l’aria che respira.
Fausta Genziana Le Piane, come già detto, cura personalmente ed amorevolmente tutti gli aspetti della rivista, compresa la ricerca dei sostegni indispensabili per promuovere e diffondere cultura. “Ars Panis” (sempre di arte comunque si tratta) si é, ad esempio, dichiarata disponibile a sostenere la rivista sponsorizzandola e a promuovere la poesia con modalità originali ed intelligenti: farà stampare cioè sulle buste del pane versi di autori vari dedicati appunto al prezioso alimento già carico di suo di tanta poesia. Il merito di questa trovata, oltre che ovviamente all’inventiva di Fausta, va attribuito alla sensibilità del Sig. Ettore Gentilini, proprietario dei negozi di Via Tagliamento 62-68 (con più di cento anni di storia) e di Viale Jonio, 354 - 356, più recente. Alla sensibilità del proprietario si è aggiunta anche la disponibilità della giovane rumena Loredana A. Muraru, attuale responsabile del negozio “Ars Panis” di Viale Jonio. E’ proprio vero, allora, che se la poesia non dà il pane, il pane può dare la poesia…! Inizia la serie di poesie sul pane la poetessa e pittrice Adriana Centi con la lirica intitolata “Un pane”, ma hanno già aderito la poetessa Anna Manna, Dante Maffia, Gabriella Quattrini e tanti altri artisti.
Sempre per merito dell’azione di Fausta Genziana Le Piane, volta a promuovere cultura e poesia in particolare il quindicinale culturale, “ Il Corriere di Roma “ ha deciso di concedere il proprio patrocinio alla rivista “Kenavò”.
Kenavò”, quindi, è cultura, inventiva, spirito manageriale ed altro che è però arduo descrivere in modo sintetico, vista la sua ricchezza. E intanto Fausta continuerà a regalarci altre novità e non finirà mai di sbalordirci, così, senza neanche aver l’aria di volerlo fare, con naturalezza…. con leggerezza…
 
UN PANE
Invitante l’odore dal forno
la strada tutta ne era colma
un tale con più ossa che carne
passando di là
entrò nella bottega
e chiese un pane.
Cortese il commesso domandò:
”Lo desidera con o senza sale
di genzano o il toscano
il pugliese o l’integrale
la ciabatta o la rosetta
il filone o la pagnotta
c’è il ben cotto o poco cotto”.
Stordito quel tale balbettò:
“Che confusione!
Volevo solo un pane”.
Adriana Centi
 
Tommaso M. Patti



Sposarsi in Calabria
I Consigli della Nonna
Apparizione di Padre Pio
Indovinelli
Storia e curiosità
Costumi Calabresi
Tesoro e tomba di Alarico
Auto Storiche in Calabria
Interviste della dott.ssa Fausta Genziana Le Piane
Prêt-à-porter e moda in Calabria
I test di Calabresità di Fausta Genziana Le Piane
 
Le interviste di Fausta Genziana Le Piane

Itinerario poetico di Franco Costabile a Sambiase in Calabria

Maurizio Carnevali, il pittore di Fabrizio De Andrè e Francesco Guccini

Intervista ad un artista dal multiforme ingegno Antonio Francesco Caporale: le parole non bastano

Intervista a Luca Policastri vincitore per la fotografia del premio calabrese dedicato al poeta Franco Costabile

Primavera nel centro storico di Lamezia Terme

Parliamo del quindicinale “Kenavò” o…di Fausta Genziana Le Piane?, di T. M. Patti

Ritratti di donne calabresi del nostro tempo Vannella Butera: poetessa e imprenditrice di talento

“Quadrature”, la prima e unica galleria d’arte moderna a Lamezia Terme Intervista alla dott.ssa Caterina Cuda

Artigianato e arte a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro Figulus, il vasaio della terracotta d’autore

“Ogni cominciamento ha bisogno di neve per nutrirsi” Le canzoni d’amore di…Dante vincono il premio Camaiore!

Quando vince la collaborazione tra le singole competenze. Progetto Burka

Mestieri d’altri tempi: il lattoniere

Artigianato e arte a Lamezia Terme, in provincia di Catanzaro. I “Figulini” crescono grazie al vasaio Francesco Serratore

Giuseppe Smirne: i colori delle radici

Di che intarsio sei?

Via Crucis, Via Lucis?

Un muro di storia


Leonardo Caimi, voce della Calabria nel mondo

Intervista a Pino Caimi autore di “Caos è destino”

Figulus e la tavola del lavoro

Sebastiano Guzzi, una vita per la musica

© 1997-2021 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>