Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Mali di Calabria

Caratteristiche fondamentali delle organizzazioni criminali italiane presenti in ambito nazionale e internazionale
Testo di Giovanni Fàngani Nicastro
Ragazzi di Locri, Manifestazione contro la mafia
Denominazione
La “ndrangheta” ha origini antiche, in terra di Calabria, come del resto antico è il suo stesso nome.
Secondo alcuni autori che sono i più accreditati, infatti, il termine deriva etimologicamente dalle due parole greche “andropos= uomo e agatos = buono”, sicchè sostanzialmente vuol dire associazione di uomini buoni.
Del resto questa tesi è confortata dal fatto che anche le altre organizzazioni criminali sono caratterizzate dalla bontà, dalla cavalleria, dal mutuo soccorso, dalla fedeltà e da altri nobili sentimenti, almeno “ab origine “.
Per la prima volta si parla di questa associazione come organizzazione criminale, verso la fine del 1800, in un rapporto dei Carabinieri, di stanza nella provincia di Reggio Calabria e precisamente a Seminara.
Poi se ne fa menzione anche in un rapporto del Prefetto di Reggio Calabria, dr. Tamajo, al Ministro dell’Interno, sempre nella stessa epoca.
Durante la vigenza della nuova camorra organizzata, una parte della ndrangeta, sulla falsariga della “riforma cutoliana” cambiava denominazione in “Santa Violenta”. Ciò avveniva sulla base di un verosimile accordo stipulato tra alcuni dei capi della ndrangheta, non meglio individuati, e Raffaele Cutolo, in base al quale le due organizzazioni criminali dovevano fornirsi reciproca assistenza e operare in osmosi per il raggiungimento degli scopi comuni.



Storia della 'ndrangheta
La disoccupazione
La disoccupazione in Calabria
Fenomeni migratori
Nave dei veleni
 
Storia della 'Ndrangheta

Il Mito e la Leggenda

Cos'è la 'ndrangheta

Excursus Storico

Organizzazioni Criminali

© 1997-2023 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>