Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura


Patrimonio d'arte della Calabria
Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria II
Pagina 4 di 4
 
1 | 2 | 3 | 4
Figlio di Giordano, fratello minore d’Antonello da Messina, fu infine Salvo d’Antonio; di cui s’hanno notizie dal 1493 fino al 1522; mentre un documento del 1526 lo segnala come già defunto.
Figura dal profilo artistico assai incerto, attesa l’esiguità del suo catalogo; dopo la Croce di Calatabiano (1502), ed il polittico di S. Pietro a Malta (1505), Salvo andò famoso soprattutto per il Transito della Vergine (1509) del Duomo di Messina. Lavoro che, perito nel terremoto del 1908, fu giudicato dallo Scalia “pregevolissimo per ampiezza di concezione e per finezza di esecuzione”; rilevandone soprattutto “grazia nelle mosse e compostezza nelle pose”. Requisiti di stile che furono riconosciuti a Salvo anche dalle Memorie dei pittori messinesi; laddove si ricordava il suo “disegno, pieno di verità e di espressione, che rese incomparabile con la dolcezza del colorito in cui può dirsi che abbi toccato l’apice della perfezione”.
La sua pittura, lontana ormai dai modi d’Antonello da Messina, si formò tutta sul connubio dell’arte di Leonardo e di Raffaello quale fu svolto, allora, da Cesare da Sesto. Il quale, giunto già in Sicilia nel 1513, nel soggiorno messinese del 1517 ebbe modo di dipingere l’Adorazione dei Magi, collocata oggi nel Museo di Capodimonte a Napoli.

E proprio dal dettaglio della Madonna col Bambino del dipinto di Cesare da Sesto, muove la tavola della Madonna del borgo della chiesa di S. Francesco a Stilo; che la Di Dario Guida assegnò, nel 1978, a Salvo d’Antonio: contribuendo ad arricchire, quindi, con un’opera notevole il suo scarno catalogo.

Cesare da Sesto: Adorazione dei Magi (part.) Napoli
Salvo d’Antonio (attr.) : Madonna del borgo (part.) Stilo
Cesare da Sesto: Adorazione dei Magi (part.) Napoli
Salvo d’Antonio (attr.) : Madonna del borgo (part.) Stilo
Il repertorio documentale di Salvo d’Antonio contempla ancora altre opere, destinate alla Calabria; di cui non s’ha più traccia.
Quali un polittico destinato a Condoianni (1501 ca.); e, per Fiumara di Muro, un Cristo “con croce e bandiera in mano” (1504) ed un trittico della Visitazione e Santi (1509).
Pagina 4 di 4
 
1 | 2 | 3 | 4

Articolo a cura di Carlo Andreoli



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
Patrimonio d'arte
della Calabria


Un musicista del '700 napoletano: Giuseppe Avossa da Paola
Carlo Andreoli


Castelli del Tirreno Cosentino
Carlo Andreoli


Nuove tendenze d’arte contemporanea: Alejandra Daniella Santoro
Carlo Andreoli


Giovanni De Giacomo ed il folklore di Calabria
Carlo Andreoli


Centro Storico di Belvedere Marittimo
Carlo Andreoli


Profilo d’Edoardo Galli: archeologo calabrese
Carlo Andreoli


Il complesso medievale di S. Michele a S. Maria del Cedro
Carlo Andreoli


Giovan Bernardo Azzolino in Calabria
Carlo Andreoli


La bottega d’arte d’Eduardo Barone a Fagnano Castello
Carlo Andreoli


La Chiesa dei Cappuccini di Paola
Angelo Orsino


Il Catalogo Calabrese di Dirck Hendricksz
Carlo Andreoli


Una Chiesa Gesuita di Calabria Citra: Il Rosario di Paola
Carlo Andreoli


La chiesa di Montevergine a Paola
Carlo Andreoli


Codex Purpureus Rossanensis

La Chiesa di S. Nicola in Cosenza
Carlo Andreoli


Francesco Basile nella Chiesa Matrice di Cetraro
Carlo Andreoli


Il polittico di Cetraro di Giovan Bernardo Azzolino
Carlo Andreoli


Scultori calabresi del 600 Fra Diego Da Careri
Carlo Andreoli


Ritratti d'arte di personaggi calabresi
Carlo Andreoli


Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria II
Carlo Andreoli


Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria I
Carlo Andreoli


Il monumento sepolcrale d' Ademaro Romano a Scalea
Carlo Andreoli


Siti Archeologici romani nel tirreno cosentino
Carlo Andreoli


La "Visitazione della Vergine ad Aieta", Belvedere e Fuscaldo
Carlo Andreoli


Genesio Galtieri sul Tirreno Cosentino
Carlo Andreoli


Il Museo Comunale di Praia a Mare
Carlo Andreoli


Tre vicende d’arte e di cultura: tra mistero ed esoterismo
Carlo Andreoli


Significato proprio d’un dipinto nel Duomo di Cosenza
Carlo Andreoli


Tutti gli articoli
© 1997-2022 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>