Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura


Patrimonio d'arte della Calabria
Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria II
Pagina 2 di 4
 
1 | 2 | 3 | 4
Si tratta d’una tavola della Madonna degli Angioli; che fa parte della raccolta del Santuario di S. Francesco di Paola. E la sua cifra stilistica sarebbe tale che Jacobello “appare qui senz’altro come la maggiore personalità dell’ambito antonellesco e ad un tale grado di modernità da tenere il passo con le cose più nuove del Bellini e del Montagna” (Di Dario Guida). Rinvenendosi il riscontro più suadente col Bellini, nella Madonna col Bambino dal cespo di fiori di Glasgow.
Jacobello d’Antonio (attr.): Madonna degli angioli, Paola (Santuario di S. Francesco)
Jacobello d’Antonio (attr.): Madonna degli angioli (part.), Paola (Santuario di S. Francesco)
Jacobello d’Antonio (attr.): Madonna degli angioli, Paola (Santuario di S. Francesco)
Jacobello d’Antonio (attr.): Madonna degli angioli (part.), Paola (Santuario di S. Francesco)
Figlio della sorella d’Antonello da Messina e di Giovanni de Saliba - maestro intagliatore – fu poi Antonello de Saliba; altra figura notevole del ‘500 pittorico siciliano.
Nato a Messina, tra la fine del 1466 ed i primi del 1467, Antonello de Saliba – come s’è appena ricordato - fu messo a bottega dal padre, nel 1480, presso il già famoso cugino Jacobello d’Antonio; affinché questi gli insegnasse “dictam eius artem pictoriam, obstendendo et eum docendo ad plenum totam artem praedictam”.
Tra il 1480 ed il 1497, si registra nella sua biografia una lunga lacuna storiografica; interrotta soltanto dalla Madonna col Bambino in trono del Museo Civico di Spoleto, firmata e datata al 1494. Circostanza che ha fatto ipotizzare, anche in questo caso, un suo lungo soggiorno veneto; dove avrebbe aggiunto, ai modi pittorici appresi dal cugino Jacobello, le influenze specifiche di Giovanni Bellini e di Cima da Conegliano.
Tra il 1497 ed il 1535 – anno presunto della sua morte – si segnala, invece, una copiosa documentazione; che testimonia della sua costante attività messinese – svolta insieme col padre intagliatore – per commissioni d’opera derivanti dalla Sicilia e dalla Calabria.
Al 1497, data una sua opera capitale: la Madonna col Bambino in trono del Museo Civico di Catania. Della quale lo Scalia (1913) apprezzava la “sinfonia di colori gradevoli e disposti con sapiente armonia”; e la cifra stilistica del dipinto, dov’erano “fusi al massimo grado l’umano e il
Pagina 2 di 4
 
1 | 2 | 3 | 4

Articolo a cura di Carlo Andreoli



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
Patrimonio d'arte
della Calabria


Un musicista del '700 napoletano: Giuseppe Avossa da Paola
Carlo Andreoli


Castelli del Tirreno Cosentino
Carlo Andreoli


Nuove tendenze d’arte contemporanea: Alejandra Daniella Santoro
Carlo Andreoli


Giovanni De Giacomo ed il folklore di Calabria
Carlo Andreoli


Centro Storico di Belvedere Marittimo
Carlo Andreoli


Profilo d’Edoardo Galli: archeologo calabrese
Carlo Andreoli


Il complesso medievale di S. Michele a S. Maria del Cedro
Carlo Andreoli


Giovan Bernardo Azzolino in Calabria
Carlo Andreoli


La bottega d’arte d’Eduardo Barone a Fagnano Castello
Carlo Andreoli


La Chiesa dei Cappuccini di Paola
Angelo Orsino


Il Catalogo Calabrese di Dirck Hendricksz
Carlo Andreoli


Una Chiesa Gesuita di Calabria Citra: Il Rosario di Paola
Carlo Andreoli


La chiesa di Montevergine a Paola
Carlo Andreoli


Codex Purpureus Rossanensis

La Chiesa di S. Nicola in Cosenza
Carlo Andreoli


Francesco Basile nella Chiesa Matrice di Cetraro
Carlo Andreoli


Il polittico di Cetraro di Giovan Bernardo Azzolino
Carlo Andreoli


Scultori calabresi del 600 Fra Diego Da Careri
Carlo Andreoli


Ritratti d'arte di personaggi calabresi
Carlo Andreoli


Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria II
Carlo Andreoli


Antonello da Messina e la sua cerchia in Calabria I
Carlo Andreoli


Il monumento sepolcrale d' Ademaro Romano a Scalea
Carlo Andreoli


Siti Archeologici romani nel tirreno cosentino
Carlo Andreoli


La "Visitazione della Vergine ad Aieta", Belvedere e Fuscaldo
Carlo Andreoli


Genesio Galtieri sul Tirreno Cosentino
Carlo Andreoli


Il Museo Comunale di Praia a Mare
Carlo Andreoli


Tre vicende d’arte e di cultura: tra mistero ed esoterismo
Carlo Andreoli


Significato proprio d’un dipinto nel Duomo di Cosenza
Carlo Andreoli


Tutti gli articoli
© 1997-2022 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>