Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Cittā dei Ragazzi|Articoli|

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Cittā dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

Il ventunenne soffriva di depressione e ha colpito la donna con un coltello da cucina



coltellate 06 / 05 / 2010

 Un efferato quanto triste episodio di cronaca registrato nella serata di ieri a Catanzaro. L'ennesimo dramma che si è consumato nelle mura domestiche. Uno studente, Marco Umberto Caporale, di 21 anni, ha ucciso nella tarda serata di ieri a Catanzaro la madre, Maria Concetta Sacco, di 53 anni.
L’omicida è stato arrestato poco dopo. L’omicidio è accaduto mentre i due si trovavano nella cucina della loro abitazione, nel quartiere Lido. L’omicidio non ha avuto testimoni. Il padre del giovane, un impiegato in pensione, era uscito di casa, mentre la sorella maggiore si trovava nella sua stanza ed è accorsa in cucina dopo avere sentito le urla della madre.
Per uccidere la madre Marco Umberto Caporale ha utilizzato un forchettone ed un grosso coltello da cucina, con i quali l’ha colpita ripetutamente alla gola, al torace ed in altre parti del corpo. La morte di Maria Concetta Sacco è stata istantanea.
La donna era un’insegnante elementare, mentre l’omicida è uno studente. Il movente dell’omicidio, secondo quanto è emerso dalle prime indagini, sarebbe da collegare ad un raptus di follia. Marco Umberto Caporale soffriva da tempo di problemi di depressione ed aveva frequenti liti con i familiari. Il giovane è stato portato nel carcere di Catanzaro.
  

                    Angela Mendicino               


Etichette:

studente uccide madre, omicidio a catanzaro


offerta pacchetti vacanza mare calabria 2021
Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1980 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2022 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>