Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 70

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Mali di Calabria

Speciale Col - La 'ndrangheta
Ragazzi di Locri, Manifestazione contro la mafia
Excursus Storico - 'Ndrangheta: economia e politica
Parte consistente del potere politico ha gestito la cosa pubblica con la pratica del clientelismo, dell’affarismo, della corruzione. Queste vie - politiche e istituzionali - si sono ben presto incrociate con quelle della ‘ndrangheta che andava sempre di più accentuando la sua caratteristica di organizzazione di potere politico e di potere economico. La politica, in determinate situazioni, svolgeva le funzioni di cerniera tra affari e mafia calabrese.
L’ascesa della ‘Ndrangheta aveva avuto inizio sin dalla metà degli anni sessanta, con l’avvio dei lavori per l’autostrada del sole nel tratto che collega Salerno a Reggio Calabria. Le grandi imprese del Nord vincitrici degli appalti contattarono direttamente i capibastone e con loro stabilirono il pagamento della mazzetta in cambio della protezione dei cantieri, l’assunzione degli ‘ndranghetisti come guardiani, l’inserimento di ditte mafiose nei subappalti, la fornitura di materiale inerte e il trasporto dello stesso. Quel modello sarà seguito negli anni successivi.
A metà degli anni settanta si introduce una novità significativa: i capibastone più influenti decidono di entrare nella massoneria, in particolari logge coperte. La decisione era dettata dalla necessità di entrare in rapporto con il mondo delle professioni, largamente rappresentato nelle logge massoniche, per avere un contatto diretto con questi ambienti e per trovare una corsia preferenziale per gli affari. La decisione di entrare nella massoneria determinò una modificazione nella struttura della ‘ndrangheta con la creazione di un livello superiore di comando che coinvolgeva l’élite mafiosa denominato Santa. I "santisti" erano autorizzati ad intrattenere rapporti con ambienti con i quali un tempo era assolutamente vietato avere qualsiasi tipo di contatto, a cominciare da carabinieri e poliziotti. Molti capibastone diventarono confidenti delle forze dell’ordine creando un rapporto vischioso e ambiguo. Ciò spiega la frequenza con la quale ricorre, nelle informative di polizia e dei carabinieri, la formula "fonte confidenziale".
L’inizio degli anni ottanta segna l’apertura di una nuova fase. I termini del rapporto tra ‘Ndrangheta e politica mutano radicalmente. La ‘Ndrangheta non si limita più a votare per candidati amici, ma entra direttamente in politica, vota per se stessa. Il caso più clamoroso si registrò nel 1983 a Limbadi dove vinse le elezioni uno che era latitante quando si scrutinarono le schede.
Che in quel decennio fossero in atto mutamenti rilevanti nel rapporto tra ‘ndrangheta e politica lo si capiva dal numero di sindaci uccisi in provincia di Reggio Calabria, alcuni dei quali non certo perché si erano battuti contro la ‘ndrangheta.
Con tutta evidenza era in corso un tentativo di sostituzione di quegli uomini con altri che erano espressione più diretta delle ‘ndrine.




Storia della 'ndrangheta
La disoccupazione
La disoccupazione in Calabria
Fenomeni migratori
Nave dei veleni
 
Storia della 'Ndrangheta

Il Mito e la Leggenda

Cos'è la 'ndrangheta

Excursus Storico

Organizzazioni Criminali

© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>