Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 75

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Borghi di Calabria

Speciale Col - Borghi di Calabria
Una leggenda chiamata
"Pantanolungo"

A mia madre
A mio padre
A mia nonna
A tutti i miei cari
Alla mia gente di ieri,di oggi,di domani
A tutti coloro che vogliono entrare in un angolo della nostra terra per appropriarsene
I giovani non sanno di cosa sto parlando ma i più anziani ricorderanno sicuramente i famosi "macchi"
(piccole strisce di terra coltivata vicino al fiume che da località Limena arrivano ai Rialli).
Rubava terra l’impetuoso fiume, con erosione costante e straripanti violenze.
Tremava il contadino e, intanto avanzava timidamente e tenacemente e riprendeva, zolla dopo zolla, la sua umile terra.
Rumoreggiava il fiume, rafforzato delle sue periodiche collere invadenti. Vincitore perenne e prepotente.
Piangeva la montagna sugli orticelli spazzati e sulle miserie callose. Verdeggiava la valle nella sua lotta tra l’uomo ed il suo fiume.
Dorme ora il fiume, come un gigante sfiancato, aspettando la riverente preghiera di un piccolo uomo, estinto con la sua ingenua sfida.
Cespugli indisturbati ricoprono il giaciglio di quello che ormai è solo una leggenda ...e la montagna tace, chiusa nel dolore di preziose lacrime essiccate.
I macchi non esistono più ... sono stati spazzati via dal fiume...
e purtroppo se non ci decidiamo in fretta non esisterà più neppure Pantanolungo, spazzato via non solo dal tempo ma anche dal menefreghismo di molti...
Faccio un appello a tutti coloro che insieme ai ricordi sognano di non far morire
… UN LUOGO CHE CI APPARTIENE …
Franco Conforti



Pantanolungo
Chianalea
Badolato
Altavilla
Pentedattilo
Stilo
Roghudi
Cetraro
 
Pantanolungo

Omaggio a Pantanolungo
Franco Conforti


Galleria Fotografica

Dipinti di Mario Polillo

© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>