Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 27

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

Speciale Col - Gli Articoli dei COLlaboratori

E' morta Natuzza Evolo
La mistica di Paravati morta dopo 60 anni di miracoli

Lotta alla drogaLa mistica Natuzza Evolo di Paravati, piccola frazione di Mileto, è venuta a mancare il giorno di Ognissanti, in seguito a una lunga malattia. Sconforto fra la comunità del centro vibonese e non solo. In tanti hanno sempre creduto e si sono lasciati guidare da questa piccola donna dalla forza speciale. Era nata il 23 agosto del 1924 Natuzza e da bambina, a solo dieci anni di età, sono comparse sul suo corpo quei segni che i devoti chiamano “stimmate”. Segni che però hanno permesso alla donna di Paravati di compiere guarigioni nei confronti di chi aveva perso le speranze. Laddove scienza e medicina non hanno saputo cosa fare, Natuzza, è riuscita a ridare la gioia di vivere a chi il sorriso lo aveva perso. La sua morte è stata annunciata dal suono delle campane fatte suonare in suo onore, per questa donna che a ottantacinque anni si è spenta in quel centro da lei stessa fondato, “Cuore immacolato di Maria Rifugio delle Anime di Paravati”. Centinaia i fedeli che appresa la notizia della sua malattia aggravata si sono recati nel piccolo centro vibonese, in attesa di una sua ripresa e per darle sostegno. Da circa una settimana la mistica era stata ricoverata dai familiari, figli e nipoti, nella clinica Sant'Anna di Catanzaro, dove era stata trasferita in seguito a complicanze di natura cardiaca cui si sono aggiunti problemi renali e polmonari. I medici hanno cercato di fare di tutto per restituire questa donna tanto amata in tutto il mondo ai suoi fedeli e alla sua comunità. La notte fra il 31 ottobre e il primo novembre data la situazione critica, i familiari di Natuzza hanno chiesto di spostare la donna nel suo Centro, vicino ai suoi figli spirituali. Intorno alla donna dei miracoli che parlava con la Madonna e che aveva il dono di poter “sentire” le anime dei defunti, un coro incessante di fedeli in preghiera per lei. Commozione per tutta la comunità di Paravati che si riunirà per l'ultimo estremo saluto al feretro di Natuzza Evolo, la mistica che resterà sempre nel cuore di tutti, più e meno credenti.


di Angela Mendicino


















































































































































Gli articoli dei COLlaboratori
Archivio articoli
Gli speciali dei COLlaboratori
Archivio degli speciali
Fuori di Calabria
Sport in Calabria
 
© 1997-2014 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784