Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
Incoming|Da Visitare|Escursioni|Itinerari|Archeologia|I Paesaggi|Trasporti|Virtual Tour|
 Utenti online: 41

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COl Tour | Da Visitare

Da visitare in Calabria - Castelli
Castelli Normanni in Calabria - Castello di Fiumefreddo
Il Castello, detto anche Palazzo della Valle,è situato nella parte sud-est del paese, in un sito, un tempo inespugnabile per gli strapiombi naturali del vallone Scuro, sulle cui pendici fù edificato.
Venne costruito nel 1201 da Simone de Mamistra che partì dalla trasformazione di una torre di difesa. Nel 1536 il castello venne abbellito secondo i canoni estetici dell'epoca e furono costruite, le mura di cinta del paese, e due torri chiamate Golette.
I sotterranei sono,in gran parte,recuperabili,mentre l’interno è un cumulo di rovine.A tale stato il Castello fu ridotto durante l'occupazione napoleonica per sottomettere gli insorti partigiani dei Borboni.Infatti,tra le sue mura,si rifugiarono le residue masse borboniche, comandate dal Presidente della Provincia, Giovan Battista de Micheli da Longobardi.
Questi si preparava a sostenere l’ultimo,disperato tentativo di difesa,allorché,caduta Amantea,il generale Reynier, l’8 febbraio 1807,sostenuto anche da una compagnia civica del luogo,organizzata da giovani delle famiglie Zupi,Santanna e de’Morelli,ordinò al colonnello Berthelot d’espugnare il castello di Fiumefreddo.
Correva il 12 febbraio di quell’anno, quando il forte venne bersagliato con due pezzi d’artiglieria e fu creata una breccia praticabile; ma la turba degli assediati non attese l’assalto e si ammutinò, aprendo le porte al nemico.
E’ con ordine di Napoleone, dato agli invasori di distruggerlo, anche il castello subì la sua condanna,colpevole solo di aver offerto il sostegno ad azioni di rivolta.
Recentemente restaurato custodisce i murales di Salvatore Fiume. Il pittore dipinse, alcune pareti interne ed esterne dell'antico castello semidiroccato, durante il suo soggiorno a Fiumefreddo Bruzio.
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
I Murales di Salvatore Fiume
Castello di Fiumefreddo
Castello di Fiumefreddo
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
Chiesa di Fiumefreddo
Castello di Fiumefreddo
 
 
 
Castello di Fiumefreddo. Periodo Normanno.
Il pittore Salvatore Fiume mentre dipinge i ruderi del Castello
Fiumefreddo Bruzio Cosenza
 



Castelli
Santuari
Monumenti
Parchi Naturali
Natura di Calabria
Il M.A.P.
Mostra Stati D'Anima
Mostre d'arte a Palazzo Arnone
Museo d'Arte Sacra Silvesto Frangipane
Conservatori
 
Castelli Normanni

Abatemarco

Altomonte

Amendolara

Cirella

Fiumefreddo Bruzio

Malvito

Montalto Uffugo

Morano Calabro

Paola

Praia a Mare

Rende

San Lorenzo del Vallo

San Nicola Arcella

San Lucido

Scalea

Montalto Uffugo

Torre Normanna
o dei Pallotta
ad Altomonte


Villapiana

Maida - Taverna
(resti del Torrazzo)


Stilo

© 1997-2018 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>