Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
Incoming|Da Visitare|Escursioni|Itinerari|Archeologia|I Paesaggi|Trasporti|Virtual Tour|
 Utenti online: 53

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COl Tour | Da Visitare

Da visitare in Calabria - Castelli
Castelli Angioini in Calabria
Battuto Manfredi a Benevento da Carlo d’Angiò nel 1266, finiva la dominazione Sveva ed iniziava quella Angioina. Il governo Angioino fu caratterizzato da lotte interne e povertà. Essendo stata trasferita la capitale da Palermo a Napoli, Carlo d’Angiò fece una politica di oppressione e sfruttamento, causando gravi malcontenti che sfociarono nell’insurrezione dei "Vespri" il 31 Marzo 1282. Venne coinvolto il re Pietro III d’Aragona che poteva vantare diritti sul regno di Sicilia e Napoli, avendo sposato Costanza figlia di Manfredi.
Questo periodo fu negativo per la Calabria, in quanto, la regione era attraversata da bande armate che devastavano tutto. Esigenze difensive spingono Carlo d’Angiò a potenziare le fortificazioni nel litorale della regione.E’ in questo periodo, che la costruzione dei castelli passa ad una fase più avanzata rispetto agli Svevi. Viene integrata la difesa piombante con caditoie estesa a tutto il perimetro della costruzione. I castelli e le torri costiere, consentirono agli Angioini di difendere i confini del regno fino alla pace di Caltabbellotta nel 1302, quando la Sicilia passò agli Angioini.
I paesi dove sono presenti i castelli del periodo Angioino sono:
Belmonte
Cleto
Laino Borgo
Savuto di Cleto
Sangineto



Castelli
Santuari
Monumenti
Parchi Naturali
Natura di Calabria
Il M.A.P.
Mostra Stati D'Anima
Mostre d'arte a Palazzo Arnone
Museo d'Arte Sacra Silvesto Frangipane
Conservatori
 
Castelli Angioini

Belmonte

Cleto

Laino Borgo

Savuto di Cleto

Sangineto

© 1997-2014 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784