Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
Incoming|Da Visitare|Escursioni|Itinerari|Archeologia|I Paesaggi|Trasporti|Virtual Tour|
 Utenti online: 9

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COl Tour | Archeologia

Archeologia
Arte Bizantina

Al prezioso lavoro di Magno Aurelio Cassiodoro (Squillace 490-573) e dei monaci e studiosi ospitati presso il "Monasterium vivariense", di sua fondazione, si deve la trascrizione di antichi manoscritti sia latini che greci e, dunque, la conservazione di un cospicuo retaggio culturale dell'antichita`. In epoca bizantina (VI sec.-1060), l'elemento greco riacquista nuova importanza, tanto da far pervenire alla "neo ellenizzazione" della Regione. La neo ellenizzazione della Calabria si deve principalmente ai monaci di San Basilio: questi ultimi, per sfuggire alla persecuzione araba, dalla Siria e dall'Egitto nel VI secolo e dalla Sicilia nel IX, trovarono riparo nella nostra Regione e qui diedero vita a importanti comunità conventuali, tra le quali la famosa Mercurion - tra Orsomarso, Aieta e il fiume Lao - a cui e` strettamente legato il nome del santo basiliano Nilo da Rossano.
Allo stesso San Nilo si deve, inoltre, la fondazione del Monastero di San Adriano.
Conventi, monasteri e cenobi erano, in quell'epoca, sede di studiosi interessati alla ricerca, alla trascrizione degli antichi codici e alla conservazione della civilta` greca e della cultura regionale. Tra i manoscritti risalenti a tale periodo, il piu` prezioso è il "Codex purpureus rossanensis", custodito a Rossano e stilato su una pergamena colorata di porpora in caratteri di oro e argento. Sul piano artistico, preziosi gioielli architettonici sono, sicuramente: il Battistero di Santa Severina, la Cattolica a Stilo e il San Marco a Rossano.
 
La Cattolica di Stilo La Cattolica
Stilo
Squillace Convento
Squillace
Santa Severina Convento
Santa Severina
Bivongi Convento
Bivongi
Gerace Convento
Gerace
Martirano Convento
Martirano
Nicastro Convento
Nicastro
Mileto Convento
Mileto



Preistoria
Magna Grecia
Arte Romana
Arte Bizantina
 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>