Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 42

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Cittą dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | La Regione

La Regione
I Bruzi in Calabria
Pagina 2 di 2
1 | 2

Le deposizioni riguardanti il ceto subalterno delle ville, ove evidentemente si svolgevano le attività produttive, erano situate in tombe a fossa situate in prossimità delle ville stesse e non contenevano armi o oggetti di particolare valore.

Un popolo quello dei Bretti, sopratutto di guerrieri "rudi e selvaggi" ma che, almeno fino a quando Roma non li sottomette, sempre forti da impedire a chiunque di unificare in un solo stato tutti i popoli della Calabria antica, e comunque, sempre altrettanto deboli da non riuscire essi stessi a tale impresa, un popolo di cui ci restano, solo, tracce di civiltà culturale materiale, ma che tuttavia erano gli unici ad essere definiti da Ennio "bilingues", come tramandatoci da Lucilio : "Bilingues Bruttates Ennius dixit, quod Bruttii et Osce et Graece loqui solit sint. Sunt autem populi vicini Lucanis"; un popolo influenzato ma mai assorbito dalla cultura magno-greca, storicamente possiamo dire, che si è appropriato delle forme materiali della cultura greco-italiota.

Con la costruzione nel 132 a.C. della Via Popilia, i Romani migliorarono le vie di comunicazione. Strada che portava a Reggio Calabria e che diventò l'asse dove si svolse lo sviluppo della regione, con la traversata dello stretto di Messina verso la Sicilia, per opera del console P.Popilio Lenate.

Durante il periodo di Augusto, la regione fu chiamata Brutium, nome con il quale s'identificò fino alla conquista bizantina. Inoltre, segnando un periodo di stasi nello sviluppo economico e sociale della Calabria, in cui interi territori subirono per secoli l'abbandono da parte dell'uomo con la nascita del latifondo romano e con esso aree malariche.

Dopo l'insurrezione di Spartaco nel 71 d.C. vi si rifugiò percorrendola in lungo e in largo, arruolando seguaci dappertutto, soprattutto fra i Bruzi.

La Regione trovò qualche tranquillità e benessere solo ai tempi di Teodorico (494-526) e di Flavio Aurelio Magno Cassiodoro (ca 490-583) che ricoprì le più alte cariche pubbliche, tra le quali quella di Prefetto del pretorio nel 533, e che si adoperò per una pacificazione tra i Goti e i Latini. Non riuscendo nel suo intento, si ritirò nella natia Squillace, lontano dalle contese del mondo. Dopo avere abbracciato gli ordini monastici, fondò il Vivarium, un monastero a cui impresse un indirizzo spirituale più aperto di quello dei benedettini. In questo cenobio, vera fucina di cultura, si attendeva, attraverso una disciplina severa, allo studio e alla trascrizione dei testi della cultura classica, greca e latina. Quando morì, tra il 570 e il 580 d.C. attraverso l'opera di Cassiodoro erano stati salvati e tramandati tesori inestimabili, altrimenti destinati alla distruzione.
Sono d’accordo col tratto descrittivo del personaggio Cassiodoro, dell’ Emerito Giovanni Pugliese Caratelli, definito " l'eroe e il conservatore della scienza fino al VI secolo" e " l'ultimo dei romani e il primo degli italiani ".

Pagina 2 di 2
1 | 2


I testi sono a cura del dott. Riccardo Brunetti



La Regione
Cosenza
Catanzaro
Crotone
Vibo Valentia
Reggio Calabria
I Comuni
Comunità Montane

News
Calabria

 
Lineamenti Storici

Preistoria e protostoria

Magna Grecia

I Bruzi e l'eclissi della Magna Grecia

I Bruzi in Calabria,
R. Brunetti


Dominio romano

Le invasioni barbariche e il dominio bizantino

Normanni, Svevi, Angioini e Aragonesi

Dominio Spagnolo ed Austriaco

I Borboni e il periodo napoleonico

L'Unità d'Italia
© 1997-2018 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>