Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 45

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Caruso Domenico - Padre Catanoso, un Santo Calabrese

Caruso Domenico - Biografia
Calabrisi jeu sugnu

La donna calabrese nei proverbi
Il tempo nel folklore calabrese
All’Aspromonte
A Padre Pio
La licantropìa tra storia e leggenda
Cu' jìva 'u zzappa..
Il SS. Crocifisso di Terranova
Antonino Basile
A' stada
Natale di pace per tutti!
Amuri Grandi
Desiderio estremo
Vergine Santa
A Papa Francesco
Grazie, Papa Francesco!

Ave Maria
A Santu Martinu
‘U rivòggiu da Passioni
‘U Barveri
L'Antica Università di Calabria
Poesia di Natale
La crudeltà
Giuseppe Fantino
Rocco Caruso
A Natuzza Evolo
Paesi di Calabria - Taurianova
Padre Catanoso, un Santo calabrese

Lode a Maria
Ahi, serva Italia!
Alla Madre Celeste
O Matri risplendenti
  Pagina successiva >>

La proclamazione a Santo di Padre Gaetano Catanoso ha segnato una data indelebile nella millenaria storia della Chiesa reggina.

Padre Catanoso
Padre Catanoso

Alla guarigione miracolosa di una Suora Veronica, che il 4 maggio 1997 ha confermato l’eroicità delle virtù del servo di Dio, è seguito l’altro evento scientificamente inspiegabile della signora Anna Pangallo, ristabilitasi dopo essere stata in coma per una rara forma di meningite. Così, dopo la beatificazione operata da Giovanni Paolo II Il Grande, il suo successore Ratzinger ha decretato la canonizzazione di Catanoso.
Ritengo superfluo soffermarmi a lungo sull’eccezionale figura del nostro conterraneo, assurto all’onore degli altari a motivo della sua umiltà e della totale dedizione di sé al prossimo, anche se per la prima volta ad un semplice prete diocesano è stato riconosciuto un carisma testimoniato e vissuto fin dalle origini.

Gaetano Catanoso nacque a Chorio di S. Lorenzo (RC) il 14 febbraio 1879 e, compiuti gli studi seminaristici, venne ordinato sacerdote agli inizi del secolo. Nel giorno della sua prima Messa, il 20 settembre 1902, ha reso noto nel ricordino (anche in mio possesso) - distribuito a parenti e amici chiamati a far parte della festa - il programma che avrebbe osservato per tutta la vita: «O buon Gesù..., la gioia ineffabile, che oggi inonda l’animo mio, non venga mai meno, sì che io resti acceso del tuo divino amore, e mi conservi sempre tuo degno ministro, sino alla morte».

Per due anni fu nominato Prefetto d’Ordine in seminario, quindi parroco a Pentidattilo, zona molto disagiata, dove rimase per 17 anni sino al maggio 1921. Qui, come ricorda Mons. Aurelio Sorrentino nel dimostrare la fermezza di carattere del Padre, si verificò un caso di manzoniana memoria. Nella casa canonica si presentò un delinquente per intimargli di non celebrare all’indomani un matrimonio. Ma Catanoso sostenne che avrebbe compiuto il suo dovere ad ogni costo e, incredibile ma vero, la sera dello stesso giorno l’uomo che lo aveva minacciato, vinto dal rimorso, tornò a chiedere perdono.
Nel centro della zona ionica il sacerdote intraprese un’intensa missione spirituale ed una lodevole opera di promozione umana e sociale. Visitava e stava vicino alle famiglie, senza pretendere nulla per i matrimoni e le esequie; col catechismo insegnava ai bambini a leggere e scrivere; per i giovani che non

  Pagina successiva >>



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>