Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 96

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Corrado Alvaro

Nel novecento la narrativa compie una svolta importante con l'abbandono del verismo e con l'affermazione di nuove tendenze letterarie che rifiutano lo sfruttamento della tradizione classica per dirigersi sull'analisi della vita quotidiana. In questo panorama si inserisce Corrado Alvaro.

Nacque a San Luca, (Reggio Calabria) nel 1895; in seguito alla I guerra mondiale si trasferì al nord dove scrisse i primi libri ed iniziò la carriera giornalistica.Dopo la caduta del Fascismo dirige il Quotidiano "Risorgimento". La fitta produzione di narrativa breve fu in buona parte raccolta nel 1955 in 75 racconti. La sua infanzia e la sua giovinezza vedono lo sviluppo dell'Italia nel periodo giolittiano assistendo turbato allo sviluppo del mondo industriale con i suoi aspetti di modernità, di crudeltà, di spregiudicatezza, di corruzione. Proprio perché meridionale non si lasciava ingannare dall'apparente prosperità. Non gli poteva sfuggire infatti che, nonostante l'euforia dell'industrializzazione, rimanevano irrisolti i problemi del nostro paese aggravando lo squilibrio fra Settentrione e Mezzogiorno, fra il progresso industriale del Nord e l'arretratezza nelle infrastrutture, la mancanza di strade, ferrovie ed un'economia primitiva nel Sud.

Fra le novelle più famose ricordiamo quelle di "Gente in Aspromonte" (del 1930), raccolta di 13 racconti incentrata sulla terra di origine di Alvaro dove i protagonisti dell'opera sono i pastori calabresi con la loro vita di stenti e di dolore, che li costringe alla tragica scelta tra una disperata rassegnazione ed una cieca violenza. L'ambientazione rurale, i personaggi contadini, la tematica e il tipo di linguaggio pongono il testo sulla linea che precede la narrativa neorealista.Tornò in seguito a parlare del Meridione nella trilogia intitolata Memorie del mondo sommerso (del 1961). Fondò con Francesco Jovine e Libero Bigiaretti il Sindacato degli scrittori. Fu anche scrittore di opere teatrali ("La lunga notte di Medea",del 1949).

Morì a Roma ove si stabilì fin dagli anni trenta nel 1956. Tra le altre opere di Corrado Alvaro, "Poesie grigioverdi", "L' uomo nel labirinto", "L'amata alla finestra" e "Vent'anni".



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>