Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 74

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Cassiodoro

Nasce a Squillace in provincia di Catanzaro nel 490, e muore nel 575 Ancora piccolo viene portato dai genitori a Ravenna dove Teodorico, re dei Goti, aveva la corte, e il padre, oltre che un grande proprietario terriero ne era alto funzionario. Le condizioni perché Cassiodoro facesse carriera politica c'erano, e infatti così avvenne. Ottimo cortigiano non ebbe mai conflitti con il Re, neanche quando questi, ingiustamente condannò a morte Simmaco e Boezio, innocenti e suoi amici. e strangolò Amalasunta. L'interesse di Cassiodoro era di godere dei vantaggi derivanti del potere, e i delitti ad esso connessi non lo impressionavano. Con la sconfitta dei Goti e la nascita del dominio bizantino il suo potere politico finisce e fa ritorno a Squillace dove fonda due conventi : il Vivarium e il Castelliense. Presso di essi, sotto la guida di Cassiodoro, i monaci lavorano la terra, pregano e trascrivono testi antichissimi. Negli anni 537/538 scrisse 12 libri "Le Variae" (lettere varie) in cui erano raccolte parte delle lettere che scrisse per conto di Teodorico, Altra opera letteraria di Cassiodoro sono le "Institutiones divinarum et saeculiarum litterarum ". Si tratta di una abbreviata enciclopedia del sapere sacro dove si trovano, trascritti dai monaci, le opere della cristianità e testi biblici. Scrisse inoltre il "De Anima" (l'anima), dove ipotizzava che l'anima dell'uomo risiedesse nella mente. A Cassiodoro è inoltre attribuita una "Historia gotica (storia dei Goti) andata perduta.



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>