Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 236

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Caruso Domenico - All’Aspromonte

Caruso Domenico - Biografia
Calabrisi jeu sugnu

La donna calabrese nei proverbi
Il tempo nel folklore calabrese
All’Aspromonte
A Padre Pio
La licantropìa tra storia e leggenda
Cu' jìva 'u zzappa..
Il SS. Crocifisso di Terranova
Antonino Basile
A' stada
Natale di pace per tutti!
Amuri Grandi
Desiderio estremo
Vergine Santa
A Papa Francesco
Grazie, Papa Francesco!

Ave Maria
A Santu Martinu
‘U rivòggiu da Passioni
‘U Barveri
L'Antica Università di Calabria
Poesia di Natale
La crudeltà
Giuseppe Fantino
Rocco Caruso
A Natuzza Evolo
Paesi di Calabria - Taurianova
Padre Catanoso, un Santo calabrese

Lode a Maria
Ahi, serva Italia!
Alla Madre Celeste
O Matri risplendenti

 

All’Aspromonte
di Domenico Caruso

O bianco monte della cara Terra,
in te trova la pace questo cuore;
nello splendore che il tuo loco serra
tu custodisci il mio grande amore.

Zòmaro, Santo Stefano, Gambarie,
Polsi con la gran Vergine Maria,
località meravigliose e varie
nutrite sempre la mia fantasia.

E tu Gerace, dal Castello avito
dòmini quel superbo panorama
che nel sereno giorno m’ha rapito
facendo onore alla tua chiara fama.

Semplice e generosa è la tua gente,
nobile e sacra Terra aspromontana:
càlabra razza, povera e possente,
spinta nel bene da una forza arcana.

E se qualcuno sol perché costretto
dovrà lasciare questi tuoi declivi,
non troverà più pace dentro il petto
finché non rivedrà gli amati rivi.

Fra questi monti di leggenda e storia
vi fur banditi, eroi e cavalieri;
Giuseppe Garibaldi, nostra gloria,
ferito vi rimase nei sentieri.

Il suo marmoreo Cippo venerato
da chi resta fedele alla bandiera
rievoca le gesta del passato,
d’una leggenda che fu storia vera.

Salve Aspromonte, io tornerò sovente;
l’aria salùbre e la profonda quiete
mi rendono felice e pur presente
nella conquista di sublimi mete!

Domenico Caruso
S. Martino di Taurianova (R.C.)

 

 




Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>