Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 137

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Caruso Domenico - A’ stada

Caruso Domenico - Biografia
Calabrisi jeu sugnu

La donna calabrese nei proverbi
Il tempo nel folklore calabrese
All’Aspromonte
A Padre Pio
La licantropìa tra storia e leggenda
Cu' jìva 'u zzappa..
Il SS. Crocifisso di Terranova
Antonino Basile
A' stada
Natale di pace per tutti!
Amuri Grandi
Desiderio estremo
Vergine Santa
A Papa Francesco
Grazie, Papa Francesco!

Ave Maria
A Santu Martinu
‘U rivòggiu da Passioni
‘U Barveri
L'Antica Università di Calabria
Poesia di Natale
La crudeltà
Giuseppe Fantino
Rocco Caruso
A Natuzza Evolo
Paesi di Calabria - Taurianova
Padre Catanoso, un Santo calabrese

Lode a Maria
Ahi, serva Italia!
Alla Madre Celeste
O Matri risplendenti

A’ stada
(Nella stalla)


Trovandomi a passari di ‘na stada1,
(oh grandi rarità di lu dumila!),
‘nu ciùcciu ‘nci cuntava a ‘na cavada:
- Guarda chi novità portau la pila2,
non c’è vedanu, non c’è cchiù cotrada3
senza ‘na machineda mu si cila4!
Non passa tempu chi ‘sta genti pazza
scancellerà pe’ sempri ‘a nostra rrazza. -

La cavada a lu ciùcciu rispundìu:
- Lasciali fari, se non c’è progressu
comu la moda finirà a schifìu5;
tempu è chi l’omu rovinau se stessu.
Quandu di la saluti avrà disìu
s’accorgerà meschinu, quant’è fessu!
Debuli, ‘ngialinutu6 ed aggrancatu7
finu a ‘nu lettu poi sarà portatu. -

Sentiva ‘nu porcedu ‘sti paroli
e sospendìu di rusicari ‘a gghianda:
- Amici, pe’ la facci ‘i cu’ non voli
mi sentu friscu e sanu ‘i vanda ‘n vanda8,
eppuru non mi movu e sutta e moli9
mentu li petri, mentu puru ‘a landa10. -
E li cumpagni: - Senza malucori:
cu’ nasci porcu, sempri porcu mori! -

‘Na capra chi dormìa ‘nda stessa pàgghia
smettìu di rifumari11 e no’ capiva
pecchì lu ciucciu avìa tantu mu ràgghia
pe’ l’omu chi luntanu no’ sentiva:
- Se c’è cu’ voli ‘i cca mu si la squàgghia,
la porta è aperta - forti ripetiva.
‘Mmutiru sia lu ciucciu sia ‘a cavada,
ca non c’è mègghiu di la propria stada.

La vacca chi si sa oj12 faci tantu,
lu latti, li vitedi e lu formaggiu:
- Jeu - dissi - non mi lagnu e no’ mi vantu,
‘nda chista vita ‘nci voli coraggiu;
lu pòvaru se jè o no’ ‘nu santu
havi mu staci drittu e mu jè saggiu:
puru lu carru prima jeu tirava
e a vastunati l’omu mi pagava. -

Lu cunigghjedu13 chi mutu staciva,
sapendu ca cu troppu parla sgarra:
- E’ veru, non c’è mundu - ripetiva
-‘nci sunnu tanti chi vonnu la sciàrra14.
Quandu a spassu ‘na vota si nesciva
pe’ strati si sonava c’’a chitarra;
ora, tra mezzi e genti ‘i malaffari,
è propriu veru: non si po’ campari! -

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
stalla -
denaro -
ragazza -
porta in giro -
schifezza -
pallido -
rattrappito -
da ogni parte -
molari -
latta -
ruminare -
oggi -
coniglietto -
lite.

Da: Domenico Caruso, La Calabria e il suo poeta (Premio Era Lacinia) - Ed. Ursini, CZ -
Novembre 1978.

Nella stalla gli animali giudicano l’uomo che ormai non può fare a meno della macchina.
Il progresso tecnologico, purtroppo, non va di pari passo con quello spirituale.
Una volta, che le condizioni economiche della società erano precarie, le persone vivevano in armonia fra loro; ora che c’è il danaro non c’è più la pace!





Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>