Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 83

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Bertone Misiano Domenico

Bertone Misiano Domenico nasce a Bova, (RC) nel 1865 e muore a Bova Marina, (RC) nel 1943. Laureato in giurisprudenza, lavora nella farmacia del padre. A lui attribuiamo numerosi scritti di storiografia Bovese; di peculiare rilevanza è la ricostruzione che egli fà dell’origine di Bova. Più precisamente, egli sostiene che le origini di Bova sono egizie. A testimoniare le sue convinzioni, quindi, cita: lo stemma - che rappresenta il dio Vutò, l’Ercole ma anche il Crimi dell’antico Egitto nella sua forma di bue; i cognomi Binch; le tribù assire dei Reseniti e degli Halati, e il toponimo Agrillei e Scendermeno. Nei documenti che ci ha lasciato, leggiamo:
"Le origini egiziane di Bova sono anche testimoniate dal cognome Binch, passato in soprannome ad alcuni discendenti della linea femminile, uno dei quali è riportato in uno stato nominativo per l’organizzazione della Guardia civica, del 25 febbraio 1808, a firma del colonnello Plutino e del generale Cavaignac; e son pure testimoniate da un busto di marmo d’Africa trovato a Panaghìa (toponimo a Bova Marina n.d.a.), ed al quale si diede - da chi doveva sapere qualcosa - il nome di Binch.”
Certo è che le asserzioni di Bertone Misiano andrebbero esaminate e sviluppate meglio Dello stesso autore, altri volumi di argomento storico sono: "Gli Etruscki" del 1929, DIIGHEMA del 1926, ed una monografia di antologia e letteratura greca popolare (1930).



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>