Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
La Calabria|Arte e Cultura|Tradizione e Folclore|Università|Scuola|
 Utenti online: 77

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in COL | Arte e Cultura

Personaggi Calabresi - Letterati


Badolato Mimmo

Mimmo Badolato
Mimmo Badolato

Mimmo Badolato è nato a Catanzaro il 10- 7- 53.
Nel 1974 come chitarrista partecipa con il gruppo folk di Settingiano al festival Internazionale, tenutosi a Johannesburg in Sud Africa.
Il 1976 consegue il diploma di geometra.
Il 3-10-1985 consegue il diploma di chitarra al Conservatorio San Giacomoantonio di Cosenza.
Dal 1980 al 1991 ha insegnato Educazione musicale nelle scuole medie di Milano dopo aver conseguito i corsi per l’abilitazione all’insegnamento del C.I.D.I. e del C.E.M.B
Nel 1992 perfeziona lo studio del mandolino con Dorina Frati, mandolinista alla scala di Milano.
Il 13-12-93 partecipa all’audizione pubblica di mandolino per il complesso di palcoscenico e l’orchestra del Teatro alla Scala di Milano.
Nel 1998 frequenta a Trivero il corso di perfezionamento Internazionale della chitarra tenuto dai Maestri Angelo Gilardino e Luigi Biscaldi.
Nel 1999 pubblica il suo primo libro di poesie in vernacolo catanzarese intitolato <<U grubbàru Catanzaru!>>patrocinato al comune di catanzaro.
Dal 2004 al 2006 è primo mandolino nell’orchestra a plettro città di Milano, nell’occasione si esibisce in vari teatri e sale da concerto in Lombardia.
Nel 2005 si esibisce a Catanzaro per la prima volta come concertista di mandolino in un salone per uomo, davanti alla presenza di amatori e appassionati dello strumento , l’esibizione è stata commentata dai giornali locali di Catanzaro per il significato storico dell’esecuzione.
 
U grubbaru Catanzaro
Ho preso a scrivere poesie una volta giunto a Milano. Fino ad allora mi ero occupato di musica. La chitarra è legata alla musica della mia terra , quella musica che ho tentato di far rinascere nelle mie poesie. Ho dovuto, quasi dovuto e non voluto, scrivere in dialetto, per renderla nelle consonanze della mia lingua; solo in dialetto, potevo rievocare quanto avevo accumulato, nel bene e nel male, nella mia terra. Là avevo perso prematuramente i genitori e avevo conseguito il diploma di geometra. Ho campato impartendo lezioni di musica e dedicatomi ai lavori più umili. La mia terra sa essere ingrata. Una volta giunto alla <<graticola>> come ho scritto nelle poesie sono emigrato. Ho corredato il libro di illustrazioni, per dare anche un’idea visiva di ciò che perennemente mi era rimasto, che mi si era istillato con l’infanzia e la mia giovinezza.
Un universo di vicoli spalancati sul mare, come quello di mio zio fioraio, stretto e senza sole, battuto dal vento, pieno di fiori e di colori; una marea di aromi e di sapori,come quello delle melanzane, dei pomodori, dei peperoncini, delle mozzarelle e del lardo. L’odore dei ragù che cuocevano a mezzogiorno, le piante di fichi sparsi ovunque; le lucertole e le salamandre che penetravano dappertutto, anche nelle stanze di casa. Gli infiniti gioghi da bambino, le notti di pesca, i formaggi su tutte le tavole, l’acqua sorgiva. Terra mai scordata, nonostante la sua ingratitudine.
Non manca la rabbia, in quei versi dialettali, contro le autorità amministrative, ree di scempio enormi. Contro i padroni vecchi e nuovi, i signori. In una poesia racconto un fatto reale: l’accerchiamento da parte di cani randagi, sventato fortunatamente. Potrebbe essere una metafora di una terra amabile che ti si rivolta, in cui tutte le estraneità e le indifferenze (ne avevo avuto davvero tante, come orfano, come lavoratore precario...) diventano un dramma dell’assurdo che ti può uccidere. Ho raccomandato quindi,molto prosaicamente ma molto realisticamente, a chi vive come ho vissuto, di non finire sulla graticola: non si può campare solo di buoni sentimenti e di speranze. Si può sempre portare nel cuore quella terra indimenticabile e viverla nei sogni come una un’interminabile elegia, ma non si può contentarsi di questo, qualcosa ti si rivolta, come quei cani, qualcosa che non annulla gli sciali giovanili, i peperoni cotti nelle strade, e i pleniluni che nascevano radenti le onde, ma infigge pugnali che fanno male,come le mie risicate lezione per poche lire, i lavori avventizi cercati e non trovati, le mie cene come unica paga delle fatiche di un giorno. Ho cercato di esprimere tutto questo mondo nei miei versi, e nella loro lingua; l’italiano avrebbe portato un distacco inevitabile da qualcosa che ancora fermenta come un mosto nelle mie viscere.
Terra del rimorso: rimorso dunque nonostante tutto d’essere andato via: terra del distacco da tutto ciò che era stato caro; terra mai scordata, anche in tutto ciò che ti aveva fatto andare via.
M° Mimmo Badolato.
Prefazione del libro 'U grubbàru, Catanzaru!
Libro di poesie in vernacolo Catanzarese
A cura di Annamaria Nardini.
Con il patrocinio del Comune di Catanzaro

Milano 1987



Storia delle Province
Personaggi
Teatro
Musei
Musica Popolare
Musica
Cinema
Pittura
Poesie Calabresi
Fotografia
Letteratura
Tra Miti e Leggende
Patrimonio d'arte della Calabria

News
Calabria

 
© 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




?>