Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 108

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Vietato frequentare Calabresi, l'ordinanza di Tosi 03 / 05 / 2014

Pensavamo di aver visto e sentito di tutto da parte della Lega Nord e dei suoi esponenti, ma la provocazione del Sindaco Tosi, concretizzatasi con un documento su carta intestata del Comune di Verona, ha superato ogni limite.

A poco servono le giustificazioni che si cerca di dare per cui tale documento è solo una risposta "scherzosa" a ciò che la trasmissione Report della RAI ha mostrato in un suo recente servizio d'inchiesta, dove ha documentato e mostrato alcune presunte infiltrazioni della malavita calabrese nel tessuto veronese.

Tornando all'ordinanza emanata da Tosi si legge, dopo l'apertura con le rituali frasi formali:

"ordina a tutti i presenti sul territorio comunale: il divieto di qualsiasi frequentazione con presone provenienti dalla regione Calabria; il divieto di effettuare viaggi o spostamenti per motivi di lavoro e/o turismo nella regione Calabria; il divieto per tutti gli uffici e amministratori locali di intrattenere rapporti di lavoro o altro con persone di origine calabrese. E via dicendo. Vietati anche i matrimoni misti le trasferte in calabria delle società sportive "compresa l'Hellas". Tutti i capi famiglia di origine calabrese residenti nel territorio comunale dovranno poi far pervenire il certificato del casellario giudiziale relativo a ciascun componente del nucleo familiare"

Sarà anche uno scherzo, di cattivo gusto sicuramente, ma chi sta ridendo?

Sicuramente non le migliaia di famiglie calabresi presenti in Veneto che con sacrifici si sono trasferite e a fatica si sono integrate.

Queste affermazioni sono una offesa al buon senso e allo stile che un uomo di politica e personaggio pubblico dovrebbe avere.

D'altronde forse è anche inutile parlarne, è solo un esponente della lega!

 

C.S.


Etichette:

tosi lega nordo vietato frequentare calabresi verona ndrangheta


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1941 volte | Letto 2 volte oggi
    1. Carlo 03/05/2014 - 23:10
      è proprio vero che la libertà di parola a volte non dovrebbe essere concessaa certe persone!
    Lascia un commento
    Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
    Nome*
    Email (non verrà visualizzata)*

    + = ( Inserisci il risultato della somma)*


     




    © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




    ?>