Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 141

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

I comuni del vibonese uscivano da commissariamenti per infiltrazioni mafiose



Vibo: amministrative 2014, rieletti in tre comuni sindaci incandidabili 27 / 05 / 2014

In tre Comuni del vibonese, che uscivano da commissariamenti per infiltrazioni mafiose, sono stati rinnovati gli organi elettivi.

A Briatico, l'unica lista presentata ha superato il quorum e ha eletto sindaco Andrea Niglia sul quale però pende un ricorso del Ministero dell'Interno in sede di appello che ne chiede l'incandidabilità in quanto facente parte del precedente Consiglio sciolto per mafia. Nella lista di Niglia è stato eletto anche Costantino Massara, ex sindaco la cui amministrazione è stata pure sciolta per mafia nel 2003.

A Mongiana, invece, è stato eletto sindaco Bruno Iorfida e in Consiglio comunale sono stati rieletti tre amministratori uscenti dichiarati "incandidabili" in primo grado poiché ritenuti responsabili dello scioglimento del Comune per mafia. Il verdetto d'appello è atteso per il prossimo 16 Giugno. Si tratta in questo caso dell'ex sindaco Rosamaria Rullo, dell'ex vicesindaco Domenico Pisano e dell'ex presidente del Consiglio comunale Giuseppe Campese.

A Mileto, rieletti in Consiglio gli ex assessori Vincenzo Nicolaci e Salvatore Vallone, dichiarati "incandidabili" in primo e secondo grado. In sede amministrativa lo scioglimento per mafia del Comune di Mileto è stato confermato anche dal Consiglio di Stato.


Etichette:

amministrative 2014, incandidabili, infiltrazione mafiosa, Mongiana, Mileto, Briatico, Vibo Valentia, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Archivo Articoli


    Letto 2553 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>