Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 90

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Strage ciclisti: il marocchino scrive a Tgcom E' stata una tragica fatalità 04 / 01 / 2011

 Parla di tragica fatalità Chafik El Katani, il 21enne marocchino che il 5 dicembre scorso ha investito e ucciso sette ciclisti a Lamezia terme. Alti tre i feriti. Risultato positivo al test sugli stupefacenti, lui ha negato di aver assunto droga quella mattina. Dal carcere dove si trova con l’accusa di omicidio colposo plurimo, in questa lettera scritta a News Mediaset, il 21enne si rivolge ai parenti delle vittime. In esclusiva il testo integrale della lettera:

In questi giorni di festa in cui capita di soffermarsi a riflettere sul senso delle cose e si sente maggiormente bisogno dell’affetto e della vicinanza dei propri cari, il mio pensiero è rivolto a quelle famiglie che, a causa di un tragica fatalità, sono state private dei propri figli, mariti e padri. Da quel maledetto giorno, non solo le vostre vite sono irrimediabilmente cambiate , ma anche la mi vita e quella della mia famiglia si sono fermate a quella mattina di domenica e sono rimaste sospese dinnanzi all’immenso dolore che senza volerlo ho cagionato. Anche se chiedessi e ottenessi il vostro perdono, sento di non potermi più liberare dal tremendo ricordo di quel momento in cui ogni cosa è cambiata per sempre, in cui sebbene la mia vita possa continuare, ha cessato di essere quella che era prima e non sarà più capace di regalarmi le gioie che la mia giovane età mi induceva ad aspettare. In questo momento sento di dover esprimere la mia vicinanza al vostro immenso dolore che anche io sto vivendo e spero che la vita sappia donarvi la forza per andare avanti e guardare al futuro con quella stessa forza che io sento di non possedere più.

Chafik

Fonte: tgcom


Etichette:

strage, ciclisti, lettera, marocchino


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1701 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>