Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 126

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



reggina 11 / 01 / 2010

Reggina- Grosseto 1-1

La Reggina ha fatto la partita, soprattutto nel secondo tempo, dominando i Toscani. Avrebbe meritato il trionfo. Clamorosi errori dell’arbitro Tommasi, almeno due rigori netti negati agli amaranto - Dopo le festività Natalizie la serie B è tornata in campo e al Granillo è andata in scena una partita tremendamente maschia con due espulsioni, otto ammonizioni e tanti fallacci. Gestita malissimo da un direttore di gara assolutamente inadeguato, la gara ha rischiato più volte di assumere connotati più consoni per altri sport, vedi rugby o pugilato.
Eppure tutto era iniziato per il meglio, almeno per la Reggina e i suoi sostenitori: dopo meno di due minuti dall’avvio di gara, gli amaranto passavano in vantaggio grazie all’ottavo goal stagionale di Biagio Pagano che concludeva una splendida azione sull’asse Rizzato-Bonazzoli-Missiroli.
Ma il Grosseto, un’ottima squadra che occupa il settimo posto in classifica, ad appena due punti dal terzo e con dichiarate ambizioni di playoff, ci mete poco a organizzarsi e pareggia al 23° minuto con il goleador, Pinilla, già 11 goal in campionato.
La Reggina prova a riconquistare il pallino del gioco e sfiora il nuovo vantaggio con Cascione che di testa mette di poco a lato. L’arbitro, però, diventa protagonista assoluto: al 32° Carmona viene espulso per doppia ammonizione dopo due falli a centrocampo, duri ma non certo tali da giustificare un provvedimento così esagerato. Invece un paio di bruttissime entrate dei giocatori Grossetani, e soprattutto un fallaccio di Freddi a piedi uniti su Pagano, non vengono redarguiti se non con un richiamo o un timido cartellino giallo. Con l’uomo in meno, la Reggina va in difficoltà. Subisce un paio di contropiedi pericolosi e rischia di capitolare al 39° quando sempre Pinilla compie un gesto balistico spettacolare e, quasi dal limite dell’area di rigore, con una rovesciata da stropicciarsi gli occhi colpisce il palo interno.
Subito dopo Freddi entra in modo durissimo su Costa e viene espulso per il secondo giallo, ristabilendo così la parità numerica.
Nella ripresa in campo c’è solo la Reggina, che ha tantissime occasioni da rete. Clamoroso l’errore di Barillà al sesto minuto quando, solo davanti ad Acerbis, calcia addosso al portiere in uscita.
La Reggina gioca bene soprattutto sulla sinistra, con Missiroli e Rizzato in grande spolvero. Ma non riesce a passare. Colleziona calci di punizione, calci d’angolo e occasioni da rete ma il risultato non si sblocca, anche perchè l’arbitro Tommasi, che già nel primo tempo aveva negato un rigore agli amaranto per un’evidente trattenuta su Lanzaro, al 90° punisce Missiroli, falciato in area di rigore mentre è solo davanti al portiere dopo una splendida azione personale, per una simulazione inesistente.
La classifica è più o meno invariata, e la Reggina è ancora a -8 dalla zona play off. Per risalire la china, a maggior ragione dopo gli annunci natalizi con cui il presidente Foti ha confermato intenti di promozione in serie A, serve innanzitutto una campagna acquisti rivoluzionaria, che dia alla squadra un’anima e un cuore.
Il ds Gianni Rosati ai microfoni di Radio Touring, poco prima del fischio d’inizio della partita, ha detto che la società opererà sul mercato il prima possibile perchè “non possiamo permetterci di aspettare fino alla fine di gennaio”. Ne è convinto anche il mister, Ivo Iaconi: “servirà intervenire in ogni reparto e con la società abbiamo già parlato, anche se il calciomercato di gennaio non è certo semplice”.
Prima di comprare, però, bisognerà vendere: nella lista delle possibili partenze ci sono Volpi (all’Atalanta?), Buscè (Bologna, Padova o Siena), Valdez e forse anche Santos e Brienza. Sicuramente andrà via anche il portiere Cassano: si prospetta uno scambio con la Sampdoria che manderebbe a Reggio Fiorillo. Nel mirino della Reggina, in modo sempre più convinto, il fantasista Caserta. In difesa, potrebbe arrivare da Bergamo Peluso o Talamonti: l’asse tra Reggina e Atalanta è privilegiato e sicuramente, dopo il rientro di Capelli in Lombardia, su questa pista qualche affare si farà.

 


Etichette:

serie B, reggina. grosseto, risultato, pareggio, classifica


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Sport in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1341 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>