Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 123

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

Il tritolo sequestrato sarà poi sottoposto ad analisi per accertare se sia dello stesso tipo di quello utilizzato a Reggio per gli ultimi attentati



Reggio Calabria: Laura C, al via la bonifica dell'arsenale della 'ndrangheta 22 / 05 / 2014

Sono iniziate le operazioni di recupero dl tritolo contenuto nella stiva del mercantile Laura Cosulich, meglio conosciuto come Laura C, affondato da un sommergibile nel 1943 al largo della costa calabrese, davanti a Saline Ioniche.

A coordinare il tutto è il capo della Dda di Reggio Calabria, Federico Cafiero De Raho, mentre l’esplosivo sarà preso in carico e sequestrato dalla squadra Mobile della polizia. Della presenza del tritolo all’interno della nave si ha notizia sin dal 1995: la Laura C, 150 metri di lunghezza e 20mila tonnellate di stazza, è adagiata sul fondale a una sessantina di metri di profondità; venne affondata nella primavera del 1943 da un sommergibile inglese, ma della distruzione si ebbe notizia solo 2 anni dopo. In base ai registri trasportava stoffe, liquori e macchine utensili, ma una serie di sopralluoghi compiuti dai sub della Marina e della polizia a metà degli anni ‘90 portarono alla scoperta del tritolo, che le voci dell’epoca quantificarono in circa 700 tonnellate.

Nel corso degli anni gli investigatori hanno accertato che la nave era diventata un deposito a disposizione delle cosche della ‘ndrangheta: per evitare “prelievi”, la nave fu piombata, ma anche recentemente partite di tritolo dello stesso tipo di quello contenuto nella Laura C sarebbero state sequestrate dalle forze dell’ordine in varie zone del Reggino. Anche nei recenti attentati compiuti nel capoluogo sarebbe stato utilizzato lo stesso esplosivo.

Sono queste circostanze ad avere indotto la Dda a fare rimuovere completamente l’esplosivo. Il tritolo sequestrato, infatti, sarà poi sottoposto ad analisi per accertare se sia dello stesso tipo di quello utilizzato a Reggio negli ultimi mesi per compiere attentati contro tre locali in costruzione o ristrutturazione, distrutti prima che potessero aprire.


Etichette:

Laura C, mercantile, 'ndrangheta, arsenale, tritolo, Reggio Calabria, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1341 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>