Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 85

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Qualunquemente, Albanese: Abbiamo scelto la Calabria perchè amo i dialetti 18 / 01 / 2011

 "Cetto La Qualunque oggi e' un moderato. Molti politici sono veramente ridicoli. La risata e' una meravigliosa bestia, e' bellissima. E questo film e' un tentativo di far sorridere raccontando anche uno spaccato del nostro Paese. Se poi subito dopo la risata uno riflette a noi fa piacere perche' offriamo una cosa in piu' al pubblico, e' interessante, e' un lavoro piu' lungo ma vale la pena". Antonio Albanese parla cosi' dell'attualita' del personaggio del politico calabrese che porta per la prima volta sul grande schermo nel film 'Qualunquemente', diretto da Giulio Manfredonia e nelle sale con Fandango da venerdi' prossimo in 600 copie. Quanto all'attualita' del motto 'chiu pilu per tutti' che sembra ammiccare ai sexy scandali della politica italiana, Albanese spiega: "'U pilu' e' una cosa veramente quasi astratta, laterale. Il film non vuole raccontare quello. Il problema e' una questione morale, che comunque comprende anche Ruby. Una questione etica e morale di rispetto, di buon senso, di garbo. E noi infatti nel film volutamente usiamo gesti, colori e modi molto volgari, pacchiani", sottolinea l'attore. Sul fatto che sia stato scelto proprio un politico calabrese per raccontare certa politica, l'attore assicura: "La Calabria c'entra poco in un certo senso. L'abbiamo usata perche' io amo i dialetti, dalla Puglia alla Lombardia. Ma avremmo potuto ambientarlo altrove. Comunque io non credo che questa 'onda calabra' ci travolgera' tutti. Credo di no, sono ottimista", dice Albanese . E spiega perche': "Il rapporto con il figlio Melo e' il piu' importante del film. Le nuove generazioni sono centrali. Se viene frantumata la loro speranza allora davvero e' la fine", conclude l'attore.


Etichette:

cetto la qualunque, qualunquemente, calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cultura e Spettacolo in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 2147 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>