Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 86

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

Le persone denunciate sono 53, in maggior parte di età compresa tra i 25 e i 75 anni



Pedopornografia: blitz della polizia in tutta Italia, perquisizioni anche in Calabria 04 / 12 / 2013

Dall'alba di questa mattina, la Polizia Postale e delle Comunicazioni sta eseguendo, sul territorio nazionale, un'operazione contro la pedopornografia. Numerose le perquisizioni mentre tre persone sono state arrestate a Roma, Siena e Trapani e dovranno rispondere dei reati di detenzione e divulgazione di materiale pedopornografico audio e video. Numerose le perquisizioni.

Le indagini sono state eseguite da personale dalla Polizia Postale di Roma in collaborazione con i compartimenti dell’Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

Le persone denunciate sono 53, in maggior parte di età compresa tra i 25 e i 75 anni, appartenenti a tutte le classi sociali. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati 82 mila Giba Byte di materiale pedopornografico e migliaia di altri dello stesso genere tra cui ben 3.500 video e 11.500 immagini definite “raccapriccianti”.

Le vittime sono quasi tutte ragazzini al di sotto dei dieci anni di età, alcuni anche sotto i cinque. Le indagini sono scaturite dalla collaborazione con la Polizia Criminale Tedesca di Hannover che ha fornito al Compartimento di Roma vari indirizzi IP riconducibili ad altrettanti utenti italiani che avrebbero effettivamente condiviso, divulgato e detenuto diversi filmati digitalizzati nei quali sarebbero stati coinvolti soggetti femminili e maschili, tutti minori, ripresi nel consumare rapporti sessuali completi con adulti. I primi accertamenti avrebbero consentito di risalire a decine di utenze telefoniche, associate agli indirizzi IP dai quali risultavano effettuati i collegamenti ad un noto software per l'acquisizione dei files.

Ulteriori approfondimenti sugli intestatari delle linee telefoniche avrebbero permesso agli inquirenti di appurare che una parte di loro avrebbe effettivamente condiviso e acquisito intenzionalmente i files pedopornografici. Analizzato il materiale sequestrato si potrà provare a identificare, con dei software sofisticati ed in collaborazione con gli investigatori stranieri, i minori coinvolti.


Etichette:

pedopornografia, arresti, Calabria, Italia


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1437 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>