Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 101

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

A Soverato dal 10 luglio nella Villa comunale di piazza Nettuno



mostra a soverato 06 / 07 / 2010

 LEGA NAVALE - VILLA COMUNALE -Piazza Nettuno
SOVERATO (Catanzaro)
Dal 10 al 15 luglio 2010

La Rassegna propone un evento collettivo
Inaugurazione:  Sabato 10 Luglio ore 21,00
La mostra resterà aperta dalle  21 alle  24
Mostra cura di Rosa Spina
Partecipano: Raffaele Mancini Sindaco di Soverato; Vincenzo Gioviale Assessore P.S.E.A.P. Comune di Soverato
Nel corso dell’inaugurazione il M° Enzo Angiuoni, Artista - la Dott.ssa Lucia Basile, Critico d’Arte - il Prof. Antonio Falbo, Critico e Storico dell’Arte; intratterranno gli ospiti con una breve presentazione dell’Evento e del Catalogo

Con la collaborazione delle associazione culturali AURA Udine e ARTEUROPA Atripalda Avellino, il progetto artistico culturale del Maestro Enzo Angiuoni  giunge quest’anno alla sua seconda edizione; Rosa Spina di Catanzaro fa parte del comitato promotore. 
Questo nuovo progetto del Maestro Angiuoni propone la novità di affiancare artisti dell’area del Mediterraneo con altri della Mitteleuropa attraverso la realizzazione di mostre in diverse città italiane dal Nord al Sud, un vero museo itinerante ospitato presso prestigiose sedi istituzionali, pinacoteche, gallerie d’arte. E’ un approccio interculturale e multidisciplinare per tematiche relative all’area centro-europea e all’area del Mediterraneo con l'esistenza di problematiche, di temi e di personalità appartenenti a una dimensione di cui ben si può recepire il messaggio univoco, pur nella diversità dei linguaggi.
L’artista Rosa Spina  di Catanzaro è la curatrice degli eventi nella Regione Calabria, dopo il successo della prima edizione 2009, con le mostre ospitate in prestigiose e consolidati luoghi di contaminazione d’arte come il Parco Archeologico Scolacium  Roccelletta di Borgia (Catanzaro) e  il Castello di Santa Severina (Crotone), anche quest’ anno viene proposta in Calabria la seconda edizione  del progetto del Maestro Angiuoni.
La prima mostra calabrese ha avuto luogo presso la “Casa Delle Culture” nel  Centro storico di Cosenza  dal 9 Aprile al 16 Maggio 2010, il secondo appuntamento calabrese si colloca in una location che possa influenzare l'ambiente, l'architettura e la pianificazione urbanistica dei luoghi che si vivono nella bella stagione. La sede della Lega Navale di Soverato, situata nella Villa Comunale della Città, è ormai luogo deputato alla cultura e all’intrattenimento.
   La Mostra   ospita artisti di chiara fama, che operano in Friuli, in Austria, in Croazia, in Turchia, nonché   artisti del bacino Mediterraneo e naturalmente del  nostro territorio con espressioni e  stili diversi. Una mostra particolarmente interessante per la personalità e la caratteristica operativa degli Artisti, che hanno reso, tutti ugualmente nella propria ricerca, una diversità espressiva che rappresenta una ricchezza da condividere e allo stesso tempo una testimonianza che l’arte, al di sopra di ogni pregiudizio, può essere un mezzo di confronto ed allo stesso tempo di dialogo. Questo è la dimostrazione che oggi in  Europa c’è  un fermento straordinario di proposte e di ricerche visive.
Nella presentazione in Catalogo di Lucia Basile si legge: […] Mitteleuropeo, un’identità che si apre a confini sempre più vasti, che investe popoli dalle più ampie differenze geologiche, economiche, religiose, sociali, politiche, che nella loro diversità, ritrovano unità nella libertà di espressione, ciascuno nel rispetto della propria identità culturale. Un impegno, quello degli organizzatori che non va sottovalutato, in primis per l’idea progettuale e naturalmente, per la qualità dei risultati ottenuti nella ricerca e selezione degli artisti, delle loro diversità espressive, dalla pittura, alla ceramica, alla fotografia, alla grafica, alla scultura e all’installazione. Se Arte è intelletto, fantasia, ingegno, creatività, abilità, capacità espressiva, è tutto ciò che consente di andare oltre il tangibile,[…]
Sono circa 30 artisti di diversa formazione, diversi linguaggi, diverse influenze culturali e geografiche, ma tutti ugualmente entusiasti e accomunati dalla passione della ricerca artistica, una mostra, quindi, che riflette le diverse "anime " dell'arte e che merita di essere vista. Luca Alinari di Firenze, intellettuale e attivissimo nel panorama culturale italiano, dopo varie esperienze è approdato alla formulazione fantastica e suggestiva di paesaggi immaginari. Enzo Angiuoni di Atripalda (Avellino), con la sua passione per l’arte pittorica e quella ceramica, configura il segno pittorico come linea che esplode in policromie per rende palese le sensazioni più segrete del suo essere artista. Mario Rosati di Roma, figura significativa nel panorama dell’arte italiana, inserito nella storia dell’arte del 900. Rosa Spina di Catanzaro,   pioniera in Italia della Fiber Art, per la sua creatività utilizza l’icona dell’antica tradizione tessile e la racconta attraverso un linguaggio contemporaneo, attuando un processo di creazione-distruzione, compresa tra due estremi: il retaggio classico e l’arte contemporanea. Nelle sue opere pittoriche e tridimensionali emerge il Défilage, un intreccio che si spezza e si ricrea contemporaneamente, adagiato su supporti di tela o altre superficie. Gernot Schmerlaib di Wolfsberg artista austriaco, rappresenta la tensione spirituale con una cifra pittorica gestuale in cui il segno astratto e il colore, con campiture che spesso si mescolano tra loro, sono assoluti protagonisti. Letizia Caiazzo di Sorrento, e Pippo Spina di Rende (Cosenza), maestri nella grafica digitale con cui elaborano visioni quasi surreali, artisti dell’era mediale che trasmettono e mutano le immagine, collegando arte e tecnologia, sfruttando ed esplorando le capacità tecniche, riscoprendo nuove risorse, nuove opportunità arrivando, cosi, a nuove ed interessanti espressioni. Angela De Tommasi di Bari, pittrice, ceramista, grafico-figurativo, dalle sue opere emergono tra cielo e terra paesaggi d’immagine di arte e architetture classiche, visioni d’insieme, scenografie chiare, terse, lontane da assillanti metropoli. Nelly Sanzi di Catanzaro, maestra del collage ma anche decollage, predilige l'uso dei frammenti, piccoli lembi materici, accostati tra loro, icone di carta straccia, per costruire e decostruire, attraverso una sovrapposizione di strati, il frammento di carta che, sottratto al suo contesto, rotocalco, manifesto o libro che sia, viene trasformato in immagine elettiva e in valore d'arte. Tonina Garofolo di Fiumefreddo  Bruzio che con la sua pittura organica dalla linea limpida, tende ad aprire gli spazi entrando in un mondo di colori intensi e misterioso, dove l’immaginario non ha confini. Dai suoi lavori traspare l’incontro tra realtà e sogno, tra rappresentazione grafica e astrazione, creando un mondo fantastico. Giancarlo Caneva del Friuli fa viaggiare l’osservatore lungo frequenze fantastiche in una dimensione magica di colori e luce su paesaggi misteriosi  e scenari policromi. Concetta Palmitesta di Chieti, divisa tra scultura e pittura, utilizza la pietra bianca della Majella con sovrapposizione cromatiche unite all’oro ed ad elementi estranei alla tavolozza. Nicola Guarino di Teora (Avellino) propone opere che tendono alla definizione di concetti astratti e al richiamo spirituale dell’osservatore. Claudio Feruglio di Udine con la sua pittura ad olio  rappresenta speranze, promesse, silenzi, illusioni, delusioni,(di concetti mentali). Augusto Ambrosone di Sant’Angelo dei Lombardi AV che realizzando le sue opere  a colpi di pennellate e di spatola,   imprime alla materia carattere, espressione e significato. Maria Teresa Di Nardo di Taranto, le sue opere grafiche-pittoriche sono fantasie fiabesche, dove emerge un forte legame tra dimensione interiore ed immagine sognante. Luciana Bertorelli nota artista e ceramista di Savona, ricerca l’equilibrio e l’armonia con se stessa e con il mondo, le sue idee prendono forma nei disegni, nella pittura e nella ceramica. Daniela Juli di Catanzaro, le sue opere/installazioni presentano un percorso intorno all'idea di luce/ombra/suono, vibrando e materializzandosi dall'oscurità della location. Infine il giovane artista Salvatore Falbo, che dopo il successo della mostra milanese alla galleria 9 colonne e quella della Minotauro fine art gallery, dove ha riscosso consensi di pubblico e di critica, esporrà in questa occasione i suoi pregevoli acquerelli dedicati allo splendido mare calabrese. In agosto al giovane artista sarà dedicata una mostra personale presso un castello nella città di Lille (Francia).
  Artisti in Evento: Enzo Angiuoni di Atripalda (Av ) –Luca Alinari di Firenze - Luciana Bertorelli di Savona - Luigi F. Canepa di Savona - Giancarlo Caneva di Cividale del Friuli (Udine) - Laura Carone di Francavilla Fontana (Br) - Colombi Luigi “Conte” di Poviggio (Re) - Roberto Di Giampaolo di Silvi Marina (Te) - Letizia Caiazzo di Sorrento - Maria Teresa Di Nardo di Taranto - Claudio Feruglio di Udine- Tonina Garofano di Fiumefreddo Bruzio (Cs) – Marinka di Bari - Nicola Guarino di Teora (Avellino) – Augusto Ambrosone di Avellino - Angela De Tommasi Melpignano di Bari - Daniela Juli di Catanzaro - Kika  Bohr di Milano - Mario Manganello – Anna Magistro di Avellino – Mario Magliocchetti di Palestrina (RM) - Michela Macchia di Corato (Bari) – Mario Maggioli - Bruno Paladin di Rijeka (Croazia) - Salvatore Falbo di Catanzaro (ma operante a Bergamo)- Paola “Guia” Muccioli di Roma - Concetta Palmitesta di Miglianico (CH) - Nelly Sanzi di Catanzaro - Pippo Spina di Rende (Cs)– Francesco Russo di Trentola Ducenta (Caserta) - Rosa Spina di Catanzaro - Gemot Schmerlaib di Wolfsberg (Austria) - Mario Rosati di Roma – Lisbeth Svesson D’Annone in Del Pozzo di Milano – Teoman Südor Istambul (Turchia)- Gianfranco Vasile di Taranto
La Mostra sarà accompagnata da un Catalogo con oltre 150 tavole a colori, delle opere degli artisti con testi critici di Massimo Pasqualone, Leo Strozzieri, Lucia Basile, Carlo Roberto Sciascia ed Enzo Garofolo


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cultura e Spettacolo in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 2555 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>