Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 103

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Morte Eva Ruscio: condannati 3 medici 14 / 01 / 2011

 Tre medici sono stati condannati e altri due sono stati assolti nel processo per la morte di Eva Ruscio, la 16enne deceduta nel dicembre del 2007 durante un intervento chirurgico all'ospedale di Vibo Valentia. Il primario del reparto di otorinolaringoiatria, Domenico Sorrentino, è stato condannato a un anno di reclusione e i medici Giuseppe Suraci e Francesco Morano a dieci mesi di carcere. I tre dovranno risarcire anche le parti civili.

La sentenza è stata emessa al termine di una camera di consiglio durante oltre un'ora. Il giudice ha assolto l'anestesista Michele Miceli ed il medico Gianluca Bava. Al termine della requisitoria il pubblico ministero, Fabrizio Garofalo, aveva chiesto la condanna di tutti e cinque i medici imputati a pene variabili dai cinque ai due anni di reclusione. I cinque medici imputati erano accusati tutti di omicidio colposo.

Nel corso della sua requisitoria il pm Garofalo aveva ricostruito la storia clinica di Eva Ruscio, facendo riferimento ad una catena di errori, caratterizzati da condotte attendiste, omissive ed errate. Secondo Garofalo, Eva Ruscio sarebbe stata malcurata nell'approccio terapeutico.

I cinque medici imputati sono coinvolti anche in un'ulteriore inchiesta della Procura della Repubblica di Vibo Valentia per il reato di falso connesso proprio con la morte di Eva Ruscio. Nel caso specifico, il pm Garofalo contesta ai cinque medici dell'ospedale di Vibo Valentia di aver omesso di scrivere sulla cartella clinica della paziente le fasi dell'evoluzione della malattia.

Eva Ruscio fu ricoverata il 3 dicembre del 2007 per un ascesso peritonsillare. Le sue condizioni peggiorarono nei giorni successivi e la giovane mori' durante l'intervento di tracheotomia.

Il padre di Eva: "Delusi dalla sentenza"
"Siamo profondamente delusi da questa sentenza perché ci aspettavamo la condanna di tutti i medici". Questa la prima reazione, dopo la sentenza, del padre di Eva Ruscio. "Non c'è stato rispetto per mia figlia - ha aggiunto - che oggi, con questa sentenza, è morta per la seconda volta. Non si capisce come mai il giudice abbia condannato tre medici ed assolto gli altri due. E' vero che i medici non volevano uccidere mia figlia, ma è pur vero che non hanno fatto nulla per salvarla". "E' mia intenzione - ha concluso Giuseppe Ruscio - promuovere una serie di iniziative perché fatti come questi non accadano più. Ci rivolgeremo anche alla Corte di giustizia europea per vedere riconosciute le nostre ragioni".


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1044 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>