Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Cittą dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 76

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Cittą dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Reggio Calabria: Estorcevano denaro a coetanei 3 ventenni arrestati a Locri 31 / 05 / 2012

I Carabinieri della Compagnia di Locri (Reggio Calabria) hanno arrestato tre giovani - Leonardo Guastella, di 20 anni, Domenico Staltari (20) e Leonardo Bumbaca (24) - con l'accusa di estorsione. I tre ventenni estorcevano denaro a loro coetanei e quando questi non pagavano venivano picchiati.

Guastella, noto alle forze dell'ordine per la sua posizione nel panorama criminale locale, pur essendo agli arresti domiciliari, continuava a intrattenere rapporti telefonici con le sue vittime, servendosi del cognato Bumbaca per intimorire quelli che cercavano di ribellarsi. Al riguardo è stata indicativa, secondo gli investigatori, una telefonata intercettata in cui Guastella si rivolge alla vittima dicendo: "non sto parlando con te. Sto parlando con il mio cane che non mi prende gli ordini. Ci sentiamo dopo!".

Tra le vittime, i carabinieri sono riusciti ad avvicinare un giovane che esasperato dalle continue minacce e percosse, ha denunciato i soprusi. Ai militari ha raccontato di avere pagato più volte. L’episodio più grave è stato quando, nell’agosto dello scorso anno, disperato e completamente assoggettato al gruppo, con la scusa di dover effettuare la ristrutturazione di casa sua ha costretto la madre a chiedere un prestito in banca di 19 mila euro, 15 mila dei quali dati in contanti a Guastella. E fu in quell'occasione, secondo gli investigatori, che il giovane venne picchiato per poi essere accompagnato in ospedale dagli stessi aguzzini.


Etichette:

estorsione, giovani, coetanei, Locri, Reggio Calabria, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1255 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>