Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 86

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

A una bambina e' stato ingessato il braccio sbagliato. Nel 2005 e' deceduto un piccolo di 7 anni a causa di un errore sanitario



ospedale di cosenza 04 / 01 / 2010

La cattiva gestione della sanità e soprattutto l’inefficienza del personale medico, in Calabria, stava per fare un’altra vittima. Una bambina di due anni e mezzo a causa di una frattura a un braccino è stata portata all’Ospedale dell’Annunziata di Cosenza, dove gli è stato ingessato l’arto sbagliato. Un episodio gravissimo accaduto nei giorni scorsi nel capoluogo Bruzio dove la tragedia è stata scongiurata solo grazie al continuo pianto della piccola, alla quale è stato ingessato il braccio sano, i cui pianti continui hanno convinto i genitori a pretendere accertamenti che hanno messo in evidenza l’errore medico.
Il grave episodio ha fatto nuovamente accendere i riflettori sulla cattiva sanità e indotto il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori sanitari, Leoluca Orlando, ha pretendere una relazione su quanto accaduto nei giorni scorsi nel reparto di Ortopedia dell’Annunziata, <la Commissione sarà presto in Calabria – ha fatto sapere Orlando attraverso un comunicato – per assicurare responsabilità e assicurare che non ci saranno sconti per nessuno>.
La tragedia sfiorata della piccola ha fatto tornare alla mente di tutta l’opinione pubblica, la terribile inadempienza dei medici che, nello stesso reparto dello stesso ospedale di Cosenza, hanno portato al decesso del piccolo Andrea Bonanno nel 2005 cui era stata effettuata un’ingessatura troppo stretta. Il piccolo aveva solo sette anni e ha trovato la morte a causa dell’incompetenza nella sanità. Solo in seguito a lunghe battaglie mosse dai parenti del bambino è stata avviata un’inchiesta.

Angela Mendicino
 


Etichette:

malasanità, commissione inchiesta, ospedale di cosenza, andrea bonanno, leoluca orlando


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1750 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>