Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 118

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



incidenti 26 / 11 / 2010

 La provincia di Cosenza e più in generale la Calabria sono in controtendenza rispetto al resto del Paese sul fronte della sicurezza stradale: l’ultimo rapporto ACI-ISTAT sugli incidenti evidenzia un aumento del 26,8% in un anno delle vittime sulle strade della provincia cosentina e una crescita del 12,5% nella regione. In Italia, invece, si registra una diminuzione del 10,4%. I giovani sono particolarmente esposti al rischio: 7 neopatentati cosentini under21 ogni 1000 sono stati coinvolti in un incidente nel 2009, per un totale di 3 morti e 118 feriti. I dati sono stati presentati oggi a Cosenza nel convegno “I giovani e la sicurezza stradale: il valore della formazione, il rispetto delle regole, la consapevolezza del rischio”, organizzato dall’Automobile Club di Cosenza al Teatro Rendano con la collaborazione dell’Automobile Club d’Italia, al quale sono intervenuti: il sen. Marco Filippi della Commissione Lavori Pubblici e Comunicazioni del Senato; il sen. Battista Caligiuri della Commissione parlamentare per le questioni regionali; l’on. Francesco Laratta della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati; il presidente della provincia di Cosenza, Mario Oliverio; l’assessore provinciale ai Trasporti, Giovanni Forciniti; l’assessore al Bilancio e Programmazione della Regione Calabria, Giacomo Mancini; il consigliere regionale, Fausto Orsomarso; il direttore centrale della Polizia Stradale, Oscar Fioriolli; il capo compartimento di Cosenza della A3, Sebastiano Wancolle; il presidente del Moige - Movimento Italiano Genitori, Maria Rita Munizzi. “I giovani rischiano il triplo sulle strade rispetto agli altri automobilisti – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Enrico Gelpi – per cui è improrogabile un nuovo approccio educativo con l’avvio di un’offerta formativa più adeguata. A questa finalità risponde il network di autoscuole ACI Ready2Go, che si avvale di strumenti e moduli didattici altamente innovativi. Il 15% dei conducenti coinvolti in un sinistro ha meno di 21 anni, quindi meno di tre anni di esperienza al volante: ecco perché l’Automobile Club d’Italia sottolinea la necessità di istituire l’obbligo per i neopatentati di un corso di guida sicura”. La promozione della cultura della sicurezza stradale deve accompagnarsi a sistemi premianti come quello introdotto nel mercato assicurativo dall’ACI con Ruota Libera, la nuova polizza di Sara Assicurazioni che riconosce vantaggi agli automobilisti che sviluppano consapevolmente le proprie capacità con un percorso formativo completo di un corso di guida sicura. Gli italiani under25 posseggono circa un milione di auto e 1,5 milioni di motocicli. “Per favorire la sostituzione di questi veicoli spesso datati e malandati con veicoli più sicuri – ha sottolineato Gelpi – quando le condizioni economiche lo consentiranno sarebbero opportune facilitazioni statali dedicate espressamente ai giovani, come già avviene per l’acquisto della prima casa. A tal proposito, l’ACI propone che i neopatentati possano usufruire dell’IVA agevolata al 10% per l’acquisto di un veicolo a loro intestato, unitamente all’esenzione del bollo auto per tre anni che può arrivare fino a cinque se contestualmente viene eliminata dalla circolazione un’auto fino a Euro3. Questi vantaggi dovrebbero essere estesi all’usato Euro4 dotato dei più moderni dispositivi elettronici per la sicurezza”. Per risultati concreti e consolidati nella prevenzione degli incidenti, tutto ciò deve accompagnarsi con l’ammodernamento della rete stradale nazionale e locale. A tal proposito va riconosciuto come i continui sforzi dell’ANAS per lo sviluppo e la messa in sicurezza della A3 abbiamo favorito la diminuzione del 16% degli incidenti sul tratto cosentino della Salerno - Reggio Calabria negli ultimi tre anni. “Acquisire la cultura della sicurezza stradale e della legalità – ha dichiarato il presidente dell’Automobile Club di Cosenza, Corradino Aquino – è il primo passo verso una mobilità responsabile e sostenibile, di straordinaria efficacia per ridurre il tragico numero di morti e feriti generato dagli incidenti stradali. Il nostro obiettivo oggi è quello di spiegare ai più giovani i rischi derivanti da una guida distratta e trasgressiva delle regole del Codice della Strada”.


Etichette:

incidenti, aci, aumento


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 987 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>