Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 36

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Il Ponte che suona: Cosenza riscopre la tradizione ed il fascino delle bande musicali 31 / 05 / 2018

L'Assessorato al turismo e marketing territoriale del Comune, insieme all'Associazione "La Fabbrica del Suono", organizza, per il prossimo mese di luglio, il I Festival bandistico Città di Cosenza, dal titolo "Il Ponte che suona". Al Festival, che non ha una caratterizzazione territoriale, ma che è aperto a tutti, possono partecipare bande musicali, gruppi di majorettes, sbandieratori e artisti di strada. L'iniziativa nasce da un'idea di Maria Carmela Ranieri, Presidente dell'Associazione "La Fabbrica del Suono" ed è stata subito sposata dall'Assessore al turismo e marketing territoriale di Palazzo dei Bruzi, Rosaria Succurro.

Alla base del Festival c'è l'obiettivo di realizzare una significativa operazione di recupero della storia e delle tradizioni delle bande musicali, calata in un contesto territoriale che avrà il suo clou nell'evento che i complessi bandistici e con essi i gruppi, gli sbandieratori e gli artisti di strada terranno sul Ponte di Calatrava "San Francesco".

"Le bande musicali – sottolinea l'Assessore Rosaria Succurro – sono state per lungo tempo il veicolo quasi esclusivo di diffusione della cultura musicale. La possibilità offerta dall'iniziativa proposta da Maria Carmela Ranieri e di cui stiamo definendo l'organizzazione, e cioè di rimetterci in connessione con un mondo apparentemente lontano, ma che da sempre abita il nostro immaginario collettivo, è non solo da sostenere, ma diventa anche possibile traino di quei flussi turistici che la città di Cosenza sta intercettando sempre di più".

Secondo le prime indiscrezioni, il raduno delle bande musicali e degli altri gruppi artistici dovrebbe avvenire in Piazza XV Marzo, davanti al Teatro comunale "Alfonso Rendano". Subito dopo, la parata lungo le strade del centro storico e l'arrivo al Ponte di Calatrava, per il momento più importante dell'iniziativa. La manifestazione proseguirà alla volta dell'isola pedonale, verso Piazza Bilotti dove è previsto il gran finale.

A spiegare l'idea del Festival, Maria Carmela Ranieri: "Con questo evento – afferma la Presidente dell'Associazione la Fabbrica del suono – si vuole valorizzare il ruolo della banda musicale in quanto patrimonio artistico, elemento di aggregazione sociale e divulgatrice di cultura popolare. Abbiamo dato all'iniziativa il titolo "Il Ponte che suona" animati dal desiderio di celebrare la recente realizzazione ed inaugurazione del Ponte di Calatrava che ha la forma di un'Arpa, uno straordinario strumento musicale, rinverdendo l'antica tradizione bandistica e i luoghi storici e meno storici della città di Cosenza, senza dimenticare che la banda, oltre a racchiudere un'esperienza musicale singolare, assume un rilievo fortemente legato alla collettività svolgendo un ruolo di forte aggregazione e di partecipazione agli avvenimenti della vita civile e religiosa".

L'iscrizione al I Festival bandistico Città di Cosenza è gratuita e può essere perfezionata fino al prossimo 20 giugno, inviando una mail all'indirizzo ilpontechesuona@libero.it o compilando l'apposita scheda scaricabile dalla home page del sito del Comune di Cosenza e inoltrandola allo stesso indirizzo mail.


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 181 volte | Letto 4 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2018 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>