Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 22

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Gioiosa Jonica: 40 arresti, colpita la cosca Mazzaferro 03 / 05 / 2011

 Un'operazione della polizia e' in corso nel reggino per l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 40 presunti affiliati alla cosca Mazzaferro di Marina di Gioiosa Ionica. All'operazione partecipa personale della squadra mobile di Reggio Calabria, del Commissariato di Siderno e dello Sco di Roma. Associazione per delinquere di tipo mafioso e' una delle accuse contestate agli indagati.
Il sindaco e tre assessori della giunta di Marina di Gioiosa Ionica, nel Reggino, sono tra gli arrestati dalla polizia nell'ambito dell'operazione contro la cosca Mazzaferro, che questa mattina ha portato all'arresto di quaranta persone.
Il sindaco, Rocco Femia, che guida un'amministrazione espressione di una lista civica, e gli assessori sono accusati di associazione mafiosa. Secondo quanto emerso dall'inchiesta, coordinata dalla Dda di Reggio Calabria, in occasione delle elezioni comunali che si sono svolte nell'aprile del 2009, la cosca Mazzaferro avrebbe sostenuto la candidatura di Femia che poi è stato eletto.

Successivamente alla sua elezione, l'amministrazione avrebbe fatto in modo di affidare una serie di appalti pubblici a soggetti riconducibili alla cosca. Sono emersi condizionamenti anche negli appalti pubblici per la Ss 106 jonica e al Comune. Ulteriori dettagli saranno illustrati nei corso di una conferenza stampa che si terrà alle 11 in Questura alla presenza del procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, in città per la manifestazione della Gerbera Gialla, e del procuratore di Reggio Calabria, Giuseppe Pignatone.

"Operazione circolo formato" c'è anche un poliziotto, Franco Avenoso, tra gli arrestati
C'e' anche un poliziotto che presta servizio nel Commissariato di Siderno tra le persone arrestate stamani dalla polizia nel corso di un'operazione contro la cosca Mazzaferro di Marina di Gioiosa Ionica. L'agente, Franco Avenoso, e' in servizio nella centrale operativa del Commissariato, ed e' sposato con la cugina di uno degli arrestati. Per lui l'accusa e' di rivelazione di notizie coperte da segreto investigativo. Secondo l'accusa avrebbe informato i componenti la cosca Mazzaferro sulle indagini condotte nei loro riguardi. Alla conferenza stampa che si terra' alle 11 in Questura col capo della squadra mobile Renato Cortese ci saranno i magistrati della Dda Pignatone e Gratteri e anche il procuratore nazionale antimafia Grasso, che da due giorni e' in Calabria per partecipare alle iniziative sulla legalita' della Gerbera Gialla, che ogni anno si svolgono nei primi giorni di maggio.

I nomi degli assessori arrestati
E' candidato al Consiglio provinciale di Reggio Calabria uno dei tre assessori di Marina di Gioiosa Ionica arrestato stamani dalla polizia nell'ambito dell'operazione contro la cosca Mazzaferro insieme al sindaco Rocco Femia. Si tratta di Rocco Agostino, assessore comunale alle politiche sociali, che e' candidato nella lista ''Raffa presidente'' a sostegno del candidato del centrodestra alla presidenza della Provincia Giuseppe Raffa, attuale sindaco di Reggio Calabria. Gli altri due assessori di Marina di Gioiosa Ionica arrestati sono Francesco Marrapodi, che ha la delega ai Lavori pubblici ed urbanistica, e Vincenzo Ieraci, che ha la delega all'ambiente.

I nomi degli arrestati
Di seguito i nomi dei soggetti tratti in arresto nell'ambito dell'operazione "Circolo Formato", condotta dalla Polizia di Stato, su input della Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria. Quaranta i soggetti colpiti dall'ordinanza, cinque gli irreperibili:

Domenico Agostino
Fabio Agostino
Francesco Agostino
Giuseppe Agostino
Massimiliano Agostino
Rocco Agostino
Vincenzo Agostino
Franco Avenoso
Salvatore Coluccio
Vincenzo Commisso
Rocco Femia
Salvatore Frasca
Riccardo Gargiulo
Vincenzo Gargiulo
Francesco Ieraci
Vincenzo Ieraci
Salvatore Larosa
Salvatore Lucà, detto “Sarvu u pisciaru”
Gianluca Manno
Francesco Marrapodi
Ernesto Mazzaferro
Francesco Mazzaferro
Guerino Mazzaferro
Luca Mazzaferro
Rocco Mazzaferro
Arturo Mittica
Salvatore Novembre
Giuseppe Oppedisano
Vincenzo Primerano
Silvano Pugliese
Raffaele Scali
Giuseppe Sfara
Domenico Tarzia
Rocco Totino
Giuseppe Tuccio

Irreperibili:
Cosimo Agostino
Giuseppe Coco
Rocco Piero Mazzaferro
Nicola Pignatelli
Giuseppe Pugliese
 


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Archivo Articoli


    Letto 8955 volte | Letto 2 volte oggi
    1. Pino 03/05/2011 - 22:59
      Ci vorrebbe un Cortese ed un Pignatone in ogni regione dove impera la malavita. Solo così si potranno mettere sotto chiave i parassiti malavitosi.
    Lascia un commento
    Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
    Nome*
    Email (non verrà visualizzata)*

    + = ( Inserisci il risultato della somma)*


     




    © 1997-2019 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




    ?>