Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 109

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Discarica su area sottoposta a vincolo sequestrata nel catanzarese 21 / 01 / 2011

Una discarica per i rifiuti che stava per essere costruita in una zona boscata che era stata colpita da un incendio e, quindi, sottoposta a vincolo. Tutto questo con l'assenso di tecnici e amministratori dei Comuni di San Floro e Borgia, ma anche della Regione Calabria. A scoprire la vicenda e sequestrare l' area e' stato il Corpo forestale dello Stato, con il personale del Nipaf (nucleo investigativo di polizia forestale) unitamente a personale del Comando provinciale e dei comandi stazione di Girifalco, Serrastretta e Tiriolo. Nel corso dei controlli, gli agenti hanno accertato che i lavori iniziati per la realizzazione di una discarica che, in apparenza era in possesso di tutti i requisiti, le autorizzazioni ed i nulla osta previsti dalle leggi, in realtà stava per essere costruita in palese violazione di numerose norme, anche con il favore dei comuni interessati e della Regione Calabria. La discarica era previsto dovesse sorgere in un terreno boscato in località Battaglina del comune di S. Floro e di proprietà del comune di Borgia, su una superficie interessata, complessivamente, di circa 45 ettari per un investimento intorno ai 25 milioni di euro. La discarica doveva essere realizzata in base a specifiche delibere comunali di approvazione da parte sia dell'ente proprietario del terreno, il comune di Borgia, che da parte del comune in cui e' ubicato il terreno, il comune di S. Floro. Il terreno interessato dai lavori di realizzazione della discarica, ha evidenziato il Corpo forestale nelle indagini, e' totalmente coperto da bosco proveniente da attività di rimboschimento fin dagli anni 60, da parte di un ente di forestazione, il consorzio Alli punta di Copanello, e come tale soggetto a specifico vincolo idrogeologico di natura inibitoria, e' stato totalmente interessato da un incendio nel 2007, e quindi soggetto ai relativi vincoli di inedificabili' previsti dalla legge sugli incendi boschivi la 353 del 2000, ed e' altresì soggetto al vincolo paesaggistico ambientale oltre ad essere gravata da uso civico. La vegetazione boschiva dell'area e' di rilevante pregio dal punto di vista ambientale ed idrogeologico, essendo costituita da una formazione naturale di diverse specie di quercia, in particolare di roverella e farnetto, e da un soprassuolo di eucalipto. Riguardo alla presenza dell'eucalipto, di rilievo e' anche l'attuale evoluzione verso formazioni vegetali a favore delle specie autoctone quali le querce, e quindi di rilevante efficienza ecologica e di salvaguardia idrogeologica. Gli accertamenti avviati nello scorso mese di luglio, a seguito della comunicazione dell'inizio dei lavori da parte della societa' la Sirim srl, hanno subito messo in risalto che il sito in cui doveva essere realizzata la discarica fosse soggetto a tutti i vincoli sopra richiamati, e pertanto solo dopo pochi giorni dall'inizio dei lavori e cioe' mentre si stava procedendo al disboscamento della superficie si e' proceduto al sequestro dell'intera area interessata, nonche' dei mezzi e degli automezzi utilizzati ed ovviamente al sequestro dell'ingente quantitativo di materiale legnoso, di rilevante valore economico, tagliato e depositato nell'area. Successivamente si e' proceduto quindi al sequestro anche di tutti gli atti di progetto e della documentazione esistente presso il comune di S. Floro e presso il Dipartimento agricoltura e foreste della Regione Calabria, ed all' acquisizione degli atti presso il comune di Borgia quale proprietario. L'analisi approfondita anche degli atti sequestrati ha consentito di evidenziare che la Sirim, ha avviato la realizzazione della discarica, presentando atti e documentazione in parte falsa per l'acquisizione delle autorizzazioni e dei nulla osta, con l'approvazione dei comuni interessati di S. Floro competente amministrativamente e del comune di Borgia proprietario dell'area, al fine di superare i vincoli inibitori esistenti quali quello idrogeologico e quello derivante dall'incendio boschivo che ha percorso l'area nel 2007, oltre che ambientali, nonche' della Regione Calabria ed in particolare del Dipartimento foreste che, con atti e procedimenti non conformi non ha esercitato le proprie funzioni. L'indagine, che ha gia' avuto un pronunciamento favorevole da parte del Tribunale del Riesame e misure di prevenzione in merito ai sequestri ed alle perquisizioni effettuate, vede interessati gli amministratori ed i tecnici dei comuni di S. Floro, Borgia e della Regione Calabria competenti nel procedimento amministrativo per l'acquisizione delle autorizzazioni e dei nulla osta nel periodo tra la fine del 2007 e l'inizio del 2010, oltre che degli amministratori della Sirim e dei redattori degli atti di progetto della discarica.

Fonte: cn24
 


Etichette:

discarica abusiva, catanzaro


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 992 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>