Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 92

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Delianova: arrestato il terzo complice 10 / 04 / 2012

Nella tarda serata di ieri è stato arrestato il terzo complice della banda che nella serata di sabato scorso a Delianuova, nel reggino, ha cercato di mettere a segno una rapina in un supermercato nel corso della quale sono morti, in una sparatoria, il titolare dell’esercizio commerciale, Giuseppe Antonio Strano e un bandito, Luigi Napoli.

Si tratta di Giuliano Napoli, 24 anni, cugino del giovane rapinatore rimasto ucciso. Dopo l’arresto di Antonino Festa, figlio di un carabiniere in servizio a Palmi, sale quindi a due il numero dei fermati per la tragica rapina della vigilia di Pasqua. Giuliano Napoli si trova ora nella sede della compagnia dei carabinieri a Palmi sotto interrogatorio. Festa è stato arrestato il giorno di Pasqua. I carabinieri grazie al riconoscimento di Napoli, avvenuto attraverso l'utilizzo delle impronte digitali sono risaliti anche a uno dei presunti complici e hanno arrestato Antonino Festa, 20 anni, originario di Cinquefrondi, figlio di un carabiniere in servizio presso la compagnia della Benemerita di Palmi. Una volta identificato Napoli, i militari hanno concentrato le proprie indagini sul gruppo di amici che ruotava attorno al ragazzo morto arrivando a identificare Festa.

Nel corso dei primi interrogatori Festa ha ammesso il suo coinvolgimento nella tentata rapina. Il giovane è figlio di un appuntato dei carabinieri in servizio alla Compagnia di Palmi ma da tempo viveva ormai fuori dalla famiglia. Il suo nome era già noto alle forze dell’ordine per reati minori e per furto. Sul suo ruolo nella rapina e nell’omicidio di Strano, il procuratore Creazzo, e il comandante provinciale Angelosanto, hanno preferito non fornire particolari. I giovani malviventi sono accusati di omicidio e rapina.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, due rapinatori (un terzo era in macchina e non si esclude la presenza di un quarto componente della banda, come palo) sono entrati nel supermercato e, sotto la minaccia delle armi, pretendevano l’incasso della giornata. È subito scattata una colluttazione tra uno dei malviventi e uno dei titolari dell’attività commerciale, Giuseppe Antonio Strano. Quest’ultimo, davanti alla propria figlia, è caduto a terra raggiunto da alcuni colpi di pistola, uno dei quali al torace. Prima di morire, però, l’uomo è riuscito a sparare a sua volta (ancora da chiarire se con l’arma sottratta al bandito oppure con una propria) contro uno dei malviventi. Luigi Napoli, è stato poi ritrovato cadavere dai carabinieri ad alcune centinaia di metri dal luogo teatro del tentativo di rapina finito nel sangue. I malviventi scappati a bordo di un’autovettura lo hanno abbandonato appena dopo il decesso.

Gli inquirenti, comunque, sono ancora al lavoro per cercare di definire l’esatta dinamica dei fatti e, soprattutto, stabilire l’eventuale presenza o meno di un quarto complice che avrebbe avuto il compito di sorvegliare la zona dove è ubicato il supermercato.


Etichette:

rapina, Delianova, Reggio Calabria, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 2146 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>