Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 71

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Crotone: appello del collaboratore di giustizia Bonaventura al presidente Napolitano 25 / 05 / 2012

L'ex boss della 'ndrangheta crotonese, Luigi Bonaventura, collaboratore di giustizia dal 2006, lancia un disperato e urgente appello, attraverso una lettera, al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Bonaventura ha chiesto una scorta perché si sente in pericolo e minacciato nella località protetta ormai resa pubblica. Ecco il testo della lettera:

“Io sottoscritto Luigi Bonaventura attualmente collaboratore di giustizia visto la grave situazione di pericolo che mi trovo io e la mia famiglia specie dopo gli ultimi impegni di giustizia di rilievo nazionale, chiedo che mi venga assegnata urgentemente una scorta fissa per me e la mia famiglia per tutta la nostra permanenza qui a Termoli, unico luogo con le indicazioni sopra indicate che noi riteniamo sicuro. Chiediamo - scrive ancora per l’impossibilità di accedere a qualunque tipo di finanziamento, per via del nome di copertura - per fronteggiare le nostre gravi esigenze di salute, e non solo, che ci venga dato un prestito di 5000 euro da poter restituire a 150 euro al mese. Detto questo - in riferimento al contratto con il servizio centrale di protezione - e in attesa come ormai da mesi che avvenga una giusta risoluzione del contratto come nei termini stabiliti dal mio legale colgo l’occasione di inviarvi i miei più cordiali saluti”.


Etichette:

appello, boss, Luigi Bonaventura, Giorgio Napolitano, scorta, Crotone, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1115 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>