Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 145

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



archeologia 18 / 11 / 2010

 Sedici persone sono state denunciate dai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale con l'accusa di avere gestito un traffico di reperti rubati. L'operazione trae origine dal sequestro in tutta Italia, risalente allo scorso mese di luglio, di migliaia di reperti che erano stati prelevati da siti archeologici della provincia di Cosenza. L'operazione e' stata condotta dai carabinieri dei Nuclei tutela patrimonio artistico di Cosenza, Venezia, Bari, Torino, Ancona, Firenze e Napoli e dell'analogo Reparto di Roma, con il supporto del Comando provinciale di Cosenza. Le indagini che hanno portato alle denunce sono state coordinate dal Procuratore della Repubblica di Cosenza, Dario Granieri, e dal pm Antonello Tridico. I sequestri di reperti rubati da cui e' scaturita l'operazione sono stati effettuati in Calabria, Lazio, Campania, Fiuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana, e Abruzzo. In particolare, nel corso dell'operazione, sono state sequestrate quattromila monete d'argento e bronzo di epoca magno-greca, romana e bizantina; seicento reperti archeologici e trecento di natura paleontologica.


Etichette:

beni archeologici, sequestri


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1241 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>