Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 112

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Cosenza: giovedì la giornata conclusiva di Cittadini Praticanti, percorsi di cittadinanza attiva nelle scuole 28 / 05 / 2012

Si avvia alla conclusione il progetto “Cittadini praticanti”, promosso dall’Assessorato alla formazione della coscienza civica, scuola e cittadinanza attiva e dal master in Teorie e prassi della democrazia nella società interculturale dell’Università della Calabria.

Giovedì prossimo 31 Maggio, alle ore 11:00, presso il settore educazione di via S.Tommaso, nel quartiere S.Lucia, si farà il punto sui risultati raggiunti. Per tre mesi, a partire dal 15 Marzo scorso, i percorsi di cittadinanza attiva si sono succeduti in quattro istituti superiori della città di Cosenza: il Liceo Classico “B.Telesio”, il Liceo Polifunzionale “Lucrezia della Valle”, il Liceo Scientifico “Fermi” e l’Istituto tecnico per geometri “Salvatore Quasimodo”.

Il progetto, il cui obiettivo è stato quello di promuovere, nelle quattro scuole che lo hanno ospitato, la consapevolezza di una cittadinanza attiva, si è avvalso di un nutrito e qualificato gruppo di docenti del master in Teorie e prassi della democrazia nella società interculturale. I docenti hanno affrontato, nel corso di una serie di incontri e seminari con gli studenti, diversi approcci al tema della cittadinanza attiva: da quello storico delle idee a quello più strettamente teorico, dall’approccio giuridico a quello politico, passando per una riflessione sull’antropologia umana e sugli aspetti pedagogici.

Il 31 Maggio la giornata conclusiva del progetto prevede la partecipazione dei dirigenti e degli studenti dei quattro istituti superiori che hanno seguito i percorsi di cittadinanza attiva e dei docenti universitari che li hanno animati. In programma anche gli interventi del prof. Pio Colonnello, direttore scientifico del master in Teorie e prassi della democrazia nella società interculturale dell’Università della Calabria, di Antonio De Sensi, referente del progetto “Cittadini praticanti” per il settore Educazione del Comune di Cosenza, e di Marina Machì, assessore alla formazione della coscienza civica, scuola e cittadinanza attiva.

Il prof. Pio Colonnello, nel commentare il progetto, sottolinea come “l’attivismo del cittadino non sia una qualità personale del singolo individuo, quanto piuttosto una componente essenziale perché nella contemporanea concezione del gioco sociale esso possa essere condotto senza distorsioni e abusi”.

L’assessore Marina Machì, nell’annunciare la giornata conclusiva, racconta che “il progetto nasce da una domanda: cosa può un assessorato comunale rispetto a questioni così importanti che attraversano i grandi dispositivi educativi: scuola, famiglia, media? Può ragionevolmente occuparsi di piccole cose: imparare a fare la fila, abbassare il volume (delle comunicazioni verbali come dei rifiuti), sostenere la raccolta differenziata (non sfugga il senso di “piccola palestra di differenza”), promuovere il rispetto della strada e degli spazi pubblici, il rispetto dei randagi (che è una buona palestra “creaturale”, non antropocentrica, di empatia nei confronti di una diversità di specie). Piccole cose che in questo primo anno di assessorato si concretizzano, tra l’altro, nel progetto cittadini praticanti. I percorsi di cittadinanza attiva muovono da quella domanda fondamentale già indicata da Platone: “perché devo obbedire alle leggi della comunità?”. L’idea di base è che un individuo può reclamare un suo diritto in quanto appartiene a una comunità, e non lo reclama contro la comunità, bensì contro quelle strutture di potere che una comunità si è data”.


Etichette:

cittadinanza, progetto, scuola, Cosenza, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1622 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>