Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 82

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Cosenza: audizioni del sindaco Occhiuto in commissione controllo e garanzia sull'attuazione del programma 29 / 05 / 2012

Il sindaco Mario Occhiuto ha partecipato nel tardo pomeriggio alla riunione della Commissione controllo e garanzia, presieduta dal consigliere comunale Giuseppe Mazzuca, convocata per discutere dell’attuazione del programma dell’Amministrazione comunale, a conclusione dell’iter che ha visto negli ultimi mesi relazionare, davanti all’organismo consiliare, tutti i componenti dell’esecutivo sull’attività dei rispettivi assessorati.

Dopo l’introduzione del presidente Mazzuca, che ha espresso l’apprezzamento della Commissione controllo e garanzia per le audizioni tenute in precedenza dai singoli assessori, è iniziata la relazione del sindaco Mario Occhiuto. Il primo cittadino ha espresso soddisfazione per l’attuazione del programma nel primo anno di guida della città.

“Abbiamo lavorato per obiettivi temporali - ha esordito Occhiuto -, nella consapevolezza che tutto è perfettibile e che mentre alcune azioni possono essere portate a compimento con immediatezza, altre hanno bisogno di tempo per essere realizzate”.

Il sindaco non ha nascosto l’esposizione debitoria del Comune nei confronti dei fornitori “che accomuna Cosenza anche ad altri comuni, persino del Nord”. Una situazione che Occhiuto ritiene “in parte ereditata dal passato e che risente inevitabilmente dei notevoli tagli ai trasferimenti statali, decurtati di ben 10 milioni di euro (si è passati da 34 milioni a 24 milioni)”.

Per superare il momento di difficoltà il primo cittadino, dinanzi ai componenti della Commissione controllo e garanzia, indica la strada della coesione: “la classe politica deve badare più a risolvere insieme i problemi, anziché a mantenere le rendite di posizione”. Quindi ha elencato con precisione i servizi pubblici urbani erogati ai cittadini in questo primo anno di guida della città nei settori dei rifiuti, dell’acqua, del sistema dei trasporti e della mobilità sostenibile, della manutenzione del verde.

“Con riferimento al ciclo dei rifiuti - ha detto Occhiuto - abbiamo cambiato completamente rotta. Da una situazione che era sottozero, senza alcuna progettualità, abbiamo avviato un percorso virtuoso che va dalla raccolta differenziata alla realizzazione di un centro di riciclo dei materiali che ci consentirà di chiudere il ciclo e di far diventare Cosenza una città autosufficiente. Un percorso non facile, ma che rappresenta un fatto di civiltà per il quale sarà necessario un cambio di mentalità e la formazione dei cittadini, del soggetto gestore e degli operatori”.

Tra le buone pratiche urbane avviate dalla sua Amministrazione il sindaco Occhiuto ha indicato poi la mobilità sostenibile cui ha dato corso grazie all’istituzione della circolare veloce con corse frequenti e l’utilizzo di vettori ecologici. A questo proposito Occhiuto ha preannunciato l’estensione a breve della circolare veloce al centro storico e a via Popilia. L‘analisi sistemica avviata sulla rete idrica cittadina è un altro dei punti cardine dell’attuazione del programma sottolineato nell’audizione dal Sindaco.

“L’appalto per il riordino e la modernizzazione della rete è in corso. Si tratta - ha detto Occhiuto - di interventi che richiedono tempo, ma i primi risultati sono già visibili”. L’elenco delle buone pratiche del primo anno di governo della città è lungo: il canile di Donnici, “un modello di eccellenza internazionale”, l’offerta culturale spalmata su più eventi, da “Invasioni” a “Lungofiume in Festival”, al “Natale e Capodanno” al rilancio dei teatri come il “Rendano” e il “Morelli” “che hanno visto rispettivamente la nascita di una giovane ed efficiente Orchestra e la realizzazione di un’ottima rassegna di teatro contemporaneo”.

Capitolo a parte per gli interventi nel sociale: “siamo stati sempre presenti nelle emergenze e nell’ascolto. Nel campo del welfare possiamo vantare un livello di assistenza che pochi altri comuni possono esibire e quel che abbiamo fatto sinora lo abbiamo realizzato solo con nostre risorse”.

Non è mancata poi qualche risposta alle polemiche di questi giorni su Piazza Bilotti. Polemiche che il sindaco ha liquidato come “assolutamente strumentali e che non aiutano la comprensione della validità dell’operazione che produrrà occupazione, un museo virtuale che sarà gestito per 30 anni e il rifacimento di tutta l’illuminazione pubblica, da Piazza Loreto a Piazza dei Bruzi”.

Il dato finale dell’audizione di Occhiuto riguarda i 40 milioni di opere pubbliche appaltate che indicano a chiare lettere come Cosenza sia “una città che è ripartita nonostante le difficoltà”. Nel corso della riunione sono intervenuti, oltre al presidente della Commissione Mazzuca, i consiglieri Mimmo Frammartino che ha riconosciuto l’esistenza di “una filosofia progettuale”, Maria Lucente che ha chiesto assicurazioni sul rispetto di una scala di priorità che veda al primo posto “i settori più deboli e più fragili della comunità”, Michelangelo Spataro che ha espresso apprezzamento per quanto è stato fatto nel settore dell’illuminazione pubblica, della manutenzione e della riorganizzazione del personale.

La serie degli interventi è stata conclusa dal consigliere Giovanni Cipparrone che ha chiarito col sindaco alcuni aspetti delle polemiche degli ultimi giorni.


Etichette:

Mario Occhiuto, Commissione controllo e garanzia, Cosenza, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 798 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>