Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 143

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



'Ndragnheta: tornano in carcere i fratelli delle vittime della strage di Duisburg 18 / 05 / 2012

I poliziotti della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile e del Commissariato di Bovalino (Reggio Calabria) hanno dato esecuzione all'ordinanza di ripristino di misure cautelari nei confronti di Giovanni Strangio, 46enne nato a Locri e residente a Duisburg, in Germania, e Achille Marmo, 38enne, nato a Locri e residente a Benestare.

I due erano già sottoposti a misura cautelare ed erano stati condannati, in primo grado, per il reato di associazione mafiosa a otto anni di reclusione nell’ambito del processo "Fehida", che vede imputati i presunti responsabili della sanguinosa faida di San Luca. Entrambi erano stati scarcerati per decorrenza dei termini della misura cautelare.

Giovanni Strangio è contitolare del ristorante "Da Bruno" di Duisburg, insieme al fratello Sebastiano, vittima della strage di ferragosto del 2007. Achille Marmo è il fratello di un’altra vittima della strage di Duisburg, Marco.

Intanto, un altro protagonista delle cosche di San Luca, ha tentato la fuga lanciandosi da un balcone di casa ma non è riuscito a fuggire Paolo Nirta, di 35 anni, arrestato dai carabinieri a San Luca nell’ambito del processo Fehida. Nella caduta, l’uomo ha riportato la frattura del bacino e del gomito sinistro, ora nell’ospedale di Locri. Nirta è stato condannato per associazione di stampo mafioso a otto anni, confermati in Appello.

Fehida riguarda appartenenti alle cosche Pelle - Vottari e Nirta - Strangio, di San Luca e in Germania.


Etichette:

'ndrangheta, strage, arresti, Duisburg, San Luca, Reggio Calabria, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1192 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>