Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 133

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli

Il 7 gennaio il ministro Maroni ha convocato una riunione straordinaria nella citta' dello Stretto



procura di reggio 04 / 01 / 2010

 La 'ndrangheta alza il tiro a Reggio Calabria e attacca la Procura della Repubblica calabrese attiva nella confisca dei beni alle consorterie mafiose.

Il ministro dell'Interno, Maroni, dopo la bomba fatta esplodere l'altra mattina davanti il tribunale  in via Cimino nel capoluogo reggino, sarà in prefettura a Reggio il 7 gennaio per una riunione straordinaria.
Il nuovo anno è iniziato in Calabria con una deflagrazione, di stampo mafioso, contro il lavoro svolto dalla magistratura che sta attaccando la 'ndrangheta attraverso la confisca dei patrimoni. Il botto ha svegliato l'intero quartiere, nell'area di via Cimino, fortunatamente, non si sono registrati danni a persone. L'esplosione ha scardinato il portone di metallo degli uffici del giudice di pace  e danneggiato gli infissi della Procura generale. L'ordigno, confezionato da mani esperte- come dichiarato dallo stesso procuratore generale Salvatore Di Landro – è stato preparato  mettendo un quantitativo di tritolo e una miccia sopra  il regolatore di una bombola di gas. Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza ha tradotto questo grave attentato come di matrice mafiosa. Un colpo diretto, un avvertimento che la criminalità ha lanciato contro il lavoro svolto dai  magistrati  nella confisca dei patrimoni mafiosi. Un segnale contro gli inquirenti che stanno lavorando alacremente nel contrastare la 'ndrangheta. Le immagini degli attentatori sono state immortalate dalle telecamere di videosorveglianza esterna. L'occhio del “grande fratello” ha filmato due individui con il volto completamente coperto da casco integrale che, in sella a uno scooter, si sono fermati davanti gli uffici del tribunale reggino. Uno dei due uomini con il volto coperto, è sceso dal motorino, ha piazzato e sistemato la carica esplosiva, risalito a bordo del mezzo allontanandosi con il suo complice. Dopo un minuto l'esplosione. L'attenzione degli inquirenti, in particolare gli specialisti dell'Arma e gli artificieri del nucleo antisabotaggio del XII reparto mobile della Polizia intervenuti sul posto dell'attentato, stanno analizzando la tecnica di confezionamento dell'ordigno. Una metodologia utilizzata anche in un altro attentato, fortunatamente fallito, nel mese di dicembre scorso  ai danni di un esercizio commerciale della città di Reggio. Intanto, solidarietà e vicinanza alle Forze dell'ordine, magistrati e tutti i calabresi, sono stati inviati dalle più alte cariche dello Stato e dai rappresentanti da tutti gli schieramenti politici.
Tutti pronti nel ribadire che il vile danno contro il lavoro dei giudici non fermerà la lotta alla criminalità organizzata.

Angela Mendicino
 
 

Etichette:

mafia, attentato, ordigno esplosivo,'ndrangheta, confisca dei beni, patrimoni mafiosi, procura della repubblica, reggio calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1610 volte | Letto 3 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>