Calabria On Line
Login password
Registrati Adesso | Recupera Password
Calabria cultura Calabria Ricerche Calabria speciali Calabria turismo Calabria turismo
Rubriche|Borghi di Calabria|Mali di Calabria|Risorse di Calabria|Città dei Ragazzi|Articoli|
 Utenti online: 72

News - Eventi - Sport
CATANZARO
News - Eventi - Sport
COSENZA
News - Eventi - Sport
CROTONE
News - Eventi - Sport
REGGIO CALABRIA
News - Eventi - Sport
VIBO VALENTIA
Lavoro in Calabria
Eventi in Calabria
Archivio Articoli
Condividi con
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Iscriviti ai nostri Feed
COL
La Calabria - Tutto e Tutta
Catanzaro
Cosenza
Crotone
Reggio Calabria
Vibo Valentia
Arte e Cultura in Calabria
Tradizione e Folclore in Calabria
SENTIERI
I Sentieri di COL
Diventa Editore
Condizioni
F.A.Q.
I nostri Ospiti
SPECIALE COL
Rubriche
Borghi di Calabria
Mali di Calabria
Risorse di Calabria
Città dei ragazzi
Articoli
COLTour
Incoming Calabria
Virtual Tour
Da Visitare in Calabria
Viaggi in Calabria
Alberghi e Ristoranti Calabresi
Prodotti Tipici Turismo Enogastronomico
Escursioni in Calabria
Itinerari in Calabria
I Paesaggi di Calabria



Home Page | Sei in Speciale COL | Articoli



Amantea: fondi europei per finanziare falsi corsi di formazione, 106 denunce 24 / 05 / 2012

I finanzieri di Amantea (Cosenza) hanno segnalato alla Procura della Repubblica di Cosenza 106 soggetti responsabili, in concorso, e a vario titolo, del reato di truffa aggravata e malversazione ai danni dello stato ed eseguito, su disposizione del Gip, un decreto di sequestro preventivo di un conto corrente sul quale era appostata la somma di circa 180 mila euro.

L’operazione ha preso in esame corsi per la formazione professionale ( parrucchiere, intagliatori, sicurezza su lavoro), finanziati con fondi del Por Calabria 2000/2006 e organizzati da una società cosentina, in favore del personale dipendente di 57 imprese operanti nella provincia di Cosenza. Le indagini, successivamente delegate dalla Procura della Repubblica di Cosenza, hanno consentito di accertare che i corsi di formazione, organizzati per 136 giovani calabresi, tutti titolari di contratti di lavoro a tempo determinato, sono stati eseguiti solo sulla carta e non nella realtà, in danno ai conti pubblici, alle politiche di sviluppo e soprattutto alle fasce più deboli della popolazione. In particolare gli organizzatori, con la compiacenza dei datori di lavoro dei 136 corsisti, hanno apposto firme false sui registri di presenza, attestando illecitamente la loro frequenza, nel tentativo, non riuscito, di dimostrare l’effettuazione dei corsi. Le conferme sono arrivate, tra l’altro, dalla maggior parte dei lavoratori interessati, i quali, hanno disconosciuto le firme apposte sui registri.

È stata appurata, inoltre, la totale assenza del materiale didattico e di cancelleria, la mancata esecuzione di viaggi scuola e la falsità delle fatture emesse per il servizio mensa riservato ai discenti e agli addetti al corso. La società organizzatrice ha così attestato al settore formazione della provincia di Cosenza, il sostenimento della formazione imputando falsamente spese mai sostenute.

L'attività illecita ha comportato un danno complessivo di circa 550mila euro in quanto sono stati truffati allo stato contributi pari a 300mila euro ( 90% della quale proveniente dal fondo sociale europeo) messi a disposizione per favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, e inoltre, le 57 imprese della provincia di Cosenza, che hanno segnalato il personale da avviare alla formazione, hanno fraudolentemente usufruito di sgravi previdenziali e assistenziali per un importo pari a circa 250mila euro.

Nell’esecuzione della predetta attività sono stati inoltre scoperti 78 lavoratori irregolari le cui contestazioni saranno oggetto di specifiche contestazioni amministrative. Il contesto investigativo esplorato dai finanzieri ha fatto emergere, infine, il coinvolgimento, tra le 107 persone segnalate, di numerosi professionisti, i quali, nei vari ruoli di insegnanti e/o tutor, si sono resi protagonisti della produzione di falsa documentazione attestante la rendicontazione di spese, in realtà, mai sostenute.


Etichette:

truffa, Por Calabria, fondi europei, corsi di formazione, Amantea, Cosenza, Calabria


Più letti oggi

Più commentati della settimana

    Articoli virali su Facebook
    Cronaca in Calabria
    Archivo Articoli


    Letto 1081 volte | Letto 2 volte oggi
      Lascia un commento
      Il tuo indirizzo ip (non verrà visualizzato)*
      Nome*
      Email (non verrà visualizzata)*

      + = ( Inserisci il risultato della somma)*


       




      © 1997-2020 CalabriaOnline By Internet & Idee S.r.l P.Iva: 02196690784




      ?>